30/08/2017 8.03.54

Semi crollo al canile, ora pure inagibile

Altra tegola, anzi altri mattoni sul canile municipale di Lucera che ieri pomeriggio è stato caratterizzato dal cedimento di un'arcata di una porta con caduta di diversi mattoni. Si sono vissuti momenti di paura perchè il piccolo crollo ha sfiorato un operatore dell'associazione Empatia che si occupa dell'assistenza dei circa 200 cani che vivono all'interno di una struttura che ha già subito due sequestri giudiziari a causa delle condizioni in cui versano gli animali.
Ora è arrivata anche dichiarazione di inagibilità sancita dai vigili fuoco intervenuti sul posto, aggravando la situazione di un luogo ormai in stato di fatiscenza, certamente non rimediabile da parte del sodalizio che è tornato a protestare per il disinteresse dell'Amministrazione comunale che non avrebbe neanche avviato le procedure per la realizzazione di un nuovo canile in sostituzione di quello in zona Macello.

In realtà nei fatti non cambierà nulla, perchè quel luogo continuerà a rimanere aperto, solo che sarà ancorapiù pericoloso per tutti, perchè non è materialmente possibile chiuderlo visto che il Comune di Lucera già assiste altri 200 cani in un altro ricovero di San Marco in Lamis, e quindi non si sa dove mettere quelli che stanno a Lucera.
Attorno alla vicenda gli interrogativi quindi aumentano, fermo restando che si tratta di un obbligo di legge per il Comune, connesso a una questione di civiltà. 

c.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0176s.