09/09/2017 14.51.51

‘Siamo in un mare di merda…!!’

Non è la prima volta che succede, visto che è una situazione che va avanti da anni, ma questa mattina alcuni residenti di Via Frisoli a Lucera hanno letteralmente sbottato per l’ennesimo episodio che riguarda le loro abitazioni e attività commerciali. In caso di forti piogge, un fiume di acqua esce dalle condutture del sottosuolo e scorre lungo la strada, con l’aggravante che è mista a liquami della fogna nera invasa poco più a monte nelle vicinanze. La rete, infatti, appare sottodimensionata sotto il piano stradale, mentre sopra non è allineata al flusso naturale, tanto che la caditoie pure presenti non risultano coinvolte. Il risultato è topi morti venuti a galla, macchine in sosta ricoperte di escrementi liquidi sollevati dalle auto in transito e quindi una condizione igienico-sanitaria piuttosto difficile.


“Non ce la facciamo più nonostante le ripetute segnalazioni al Comune – hanno detto a Luceraweb Costantino Scioscia e Rosario Strazioso – e quindi non sappiamo più a chi rivolgerci. Se non ci saranno interventi – ha aggiunto il primo – vorrà dire che provvederò personalmente perché abbiamo famiglie e attività, e quando succede questo fenomeno i clienti non riescono nemmeno a scendere dalle automobili. Qui ci sono anche bambini e donne incinte – ha rincarato il secondo – oltre al fatto che la puzza è insopportabile”. 
Non va meglio alla vicina rotatoria in cui confluiscono anche Viale Orazio, Via de Peppo Serena e Via delle Porte antiche, dove i tombini sono completamente saltati e l’acqua è alta diversi centimetri, anche a distanza di 12 ore dal fenomeno temporalesco che si è verificato ieri sera. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Video allegati:



Condividi con:

0,0156s.