01/10/2018 22:41:29

Caos e incertezze dal nuovo doppio senso

A luglio era stato annunciato come l’ennesimo provvedimento “sperimentale” che sarebbe rimasto in vigore fino al 30 settembre. In realtà è andato in vigore solo all’indomani della sua teorica scadenza, e cioè da stamattina, il doppio senso di circolazione su Via Napoli e Via Bari a Lucera. 
Le scene viste oggi in Piazza Matteotti non hanno fatto presagire nulla di buono, tra personale comunale che si affannava a rimodulare i cartelli stradali, mentre alcuni automobilisti che timidamente imboccavano Via Napoli e si ritrovavano qualcuno di fronte, ignaro della nuova disposizione e irrispettoso della segnaletica orizzontale. 
A motivare la decisione del sindaco Antonio Tutolo, con una nuova spallata al Piano del Traffico che risale a dieci anni fa, sarebbero esigenze legate alla sicurezza, poiché “Via Indipendenza è percorsa da un ingente volume di traffico  – si legge nell’ordinanza - e non vi sono vie di fuga in caso di eventuale emergenza, stante la conformazione dell’area”.
In altre parole, il quartiere Porta Croce è destinato a un sensibile decongestionamento del flusso che si riverserà quindi sulle due arterie già trafficate con il senso unico, specie nel tardo pomeriggio e nei giorni festivi a causa della strozzatura all’imbocco di Piazza Matteotti.
In realtà l’ordinanza prevede anche un’altra prescrizione che si annuncia decisiva per l’attuazione delle disposizioni, e cioè il “divieto di fermata” su entrambi i lati e per tutto il tratto in questione, con una “minaccia” di rimozione forzata che lascia il tempo che trova, visto che il Comune non dispone da tempo immemorabile lo specifico servizio. E infatti non mancano mai i soliti furbi del parcheggio selvaggio che continuano a lasciare la macchina proprio in quel punto più stretto, con i risultati di un caos peggiore rispetto alla situazione precedente. 
In effetti il doppio senso potrebbe avere un… senso solo se non vi saranno veicoli parcheggiati, circostanza piuttosto difficile da far rispettare considerato il brutto vizio di molti lucerini di voler sostare esattamente davanti all’esercizio commerciale in cui devono recarsi, situazione peraltro riscontrabile anche in fondo al “Calvario” nello sbocco di Piazza del Popolo.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.