05/11/2018 19:38:13

Castelluccio celebra i suoi caduti nelle guerre

Domenica scorsa in tutta Italia ci sono state le celebrazioni per i 100 anni dal termine della Prima Guerra Mondiale. E’ successo anche a Castelluccio Valmaggiore dove il sindaco Giuseppe Campanaro ha scoperto una lapide realizzata in memoria dei caduti di tutte le guerre e della Resistenza. Apposta sul Monumento ai Caduti, nei pressi di Piazza della Pace, la stele che ricorda “soldati e lavoratori che fecero olocausto della loro vita alla patria amata ed immortale” è un dono della famiglia di Donato Rocco Ziccardi, realizzata a mano dal figlio di quest’ultimo, l’artigiano castelluccese Antonio.
Durante la cerimonia solenne, allestita dalla maestra Lina Girardi e animata dalla banda musicale guidata dalla maestra Carmela de Michele, si è registrata una grande partecipazione di cittadini, autorità e associazioni, tra cui Pro loco, Fraternita di Misericordia e Ce.S.eVo.Ca., e nell’occasione è stato presentato il gonfalone del Comune, restaurato dalla cittadina Maria Cacchio, 85enne orfana di guerra e volontaria della locale Azione Cattolica.

“Questa nuova lapide - il commento del Presidente del Ce.S.eVo.Ca., Laura Pipoli -  nasce per celebrare il coraggio di mariti, padri, figli di Castelluccio Valmaggiore che hanno dato la vita in nome della libertà, della pace e della democrazia, valori imprescindibili. Per questo motivo, rappresenta anche un inno alla pace e alla fratellanza tra i popoli e un monito a mantenere alta la guardia, proprio per evitare che simili tragedie possano ancora ripetersi”. 

Red.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.