05/01/2019 20:01:54

Il Servizio civile e il giallo dei colloqui

La pubblicazione a fine anno della graduatoria delle ammissioni ai due progetti di servizio civile del Comune di Lucera, e la successiva errata corrige nel primo giorno del 2019, hanno scatenato una nevicata di proteste da parte di chi è rimasto fuori ma soprattutto di chi non ha nemmeno partecipato ai colloqui selettivi. 
L’accusa è semplice: Palazzo Mozzagrugno non ha reso noti i calendari degli incontri.
La questione è scoppiata negli uleimi giorni, con addirittura indagini interne alla struttura di Corso Garibaldi che ha diffuso un comunicato stampa di risposta, ma in realtà senza chiarire la presunta mancanza che in effetti resta (non) visibile.
L’ufficio Servizi sociali garantisce la regolarità delle procedure e la pubblicazione dei calendari, della quale è stata incaricata l’azienda Halley che si occupa stabilmente dell’aggiornamento del sito web comunale, sottolineando inoltre la “fisiologica riduzione di partecipanti alle selezioni da quando la notifica è stata sostituita dalla sola pubblicazione on line”.
In questa occasione le assenze sono state 37 sugli 81 candidati totali.

La risposta della Halley al Comune di Lucera

Luceraweb è in grado di mostrare la corrispondenza tra l’ufficio comunale e il tecnico esterno che rassicura circa la pubblicazione dei file che in realtà non risultano alla data indicata del 14 novembre, sia sull’home page che nella sezione “Servizio civile”, tanto meno in quella specifica dell’Albo Pretorio. 
Insomma, la questione si tinge di giallo e promette risvolti, perché alcuni degli esclusi potrebbero anche proseguire oltre la semplice rimostranza verbale per le due iniziative dal titolo “I colori del verde” e “Tra scuola e cultura”, le quali prevedono il coinvolgimento per un anno di 6 persone per progetto e il compenso di 433 euro mensili.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.