11/01/2019 08:24:16

Aggressioni in città, due casi già registrati

L’ultima aggressione è avvenuta tra Natale e Capodanno in pieno centro storico, ma si registra anche qualche caso precedente, e non mancano i danneggiamenti. Le denunce presentate ai carabinieri sono almeno due, ma è possibile che altri episodi siano rimasti senza riscontro ufficiale.
Nelle ultime settimane a Lucera si aggira una persona in alterato stato psichico che all’improvviso dà in escandescenze, senza motivi apparenti, assalendo persone sconosciute e soprattutto ignare della situazione. 
Le conseguenze sono pericolose, perché nell’ultimo caso riferito ai militari la vittima è stata costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso, dopo aver riportato contusioni e escoriazioni e un prolungato stato di choc. 
Alla vittima sono stati assegnati otto giorni di prognosi, con conseguente assenza dal lavoro, ma perlomeno è riuscita a prendere il numero di targa dell’auto con la quale l’aggressore è scappato dopo aver inveito con frasi sconclusionate.
Identificato nel giro di poche ore, il presunto autore di questi gesti era già noto al personale della caserma di Via San Domenico. Si tratta di un professionista di 45 anni, però affetto da turbe difficilmente controllabili, tanto che gli stessi carabinieri hanno segnalato la situazione alla procura della Repubblica, ipotizzando un provvedimento restrittivo su cui dovranno pronunciarsi i magistrati.

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.