12/03/2019 19:19:07

Uomo in pericolo salvato dalla polizia

Le sirene che ieri pomeriggio hanno interrotto il silenzio della zona 167 a Lucera sono letteralmente servite a salvare la vita a un uomo.
A entrare in azione è stata una volante della polizia, a seguito di una telefonata al 113 da parte di una persona che riferiva di essere riverso a terra in un prato, di non ricordare il proprio nome e di non essere in grado di dire dove si trovasse.
L’operatore ha però riconosciuto la sua voce, quella di chi aveva contattato qualche giorno il commissariato di Via Po per denunciare un furto. Contattati i familiari, questi hanno effettivamente raccontato di non sapere dove fosse il parente già da alcune ore.
Si tratta di un 34enne lucerino in preda a un periodo di forte depressione, a causa della perdita del lavoro, tanto che ultimamente aveva più volte manifestato la volontà di porre fine alla propria esistenza.
A quel punto gli agenti hanno mantenuto il costante contatto telefonico, cercando di tranquillizzarlo perché chiedeva aiuto in una vera e propria crisi di pianto. 
Si sono diretti verso la ferrovia, attivando la sirena della vettura di servizio, al fine di poterla percepire nel corso della chiamata con l’uomo e per fargliela percepire. Quando sono arrivati all’altezza del passaggio a livello sulla via per  San Giusto, il suono ha cominciato a sentirsi sempre più forte. I poliziotti allora hanno proseguito a piedi lungo i binari, arrivando a un sottopasso nei pressi della SS.17 dove effettivamente hanno trovato il malcapitato riverso a terra, successivamente soccorso da un’ambulanza del 118 e trasportato in ospedale per le cure del caso. 

Red.
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.