11/07/2019 15:01:08

All’Università lo sport per l’inclusione

Si chiama SPIN (acronimo di Sport Per l’INclusione) il progetto realizzato dal CUS Foggia e dall’area Servizi agli studenti, Servizi sportivi e Disabilità dell’Università di Foggia, focalizzato sulla cosiddetta “disabilità invisibile”, quella che sfugge all’occhio comune ma che invece riguarda un numero sempre maggiore di studenti universitari, e no, affetti ad esempio da disturbi psichici e della sfera comportamentale, oppure da disturbi dello spettro autistico. 
Il progetto SPIN è articolato in due azioni molto precise: la prima chiamata UniFg Student Sport e destinata agli studenti diversamente abili dell’Università di Foggia; la seconda chiamata, invece, Summer Camp 2019 e destinata agli studenti delle scuole di Foggia e provincia con disabilità. 
Il primo intende avvicinare allo sport gli studenti con disabilità/DSA iscritti all’Università di Foggia, inserendoli in un contesto non agonistico in grado di favorire interazione e socializzazione con studenti normodotati. Si prevede il coinvolgimento di circa 300 studenti, di cui 50 disabili con qualunque tipologia di disabilità. All’interno dei singoli eventi è prevista anche l’organizzazione di un momento di condivisione del pasto, con l’offerta di alimenti salutari in grado di fornire un corretto apporto nutrizionale, con la collaborazione dei referenti della cattedra di “Alimentazione e nutrizione umana” dei dipartimenti di Area Medica dell’Università di Foggia. E’ prevista, inoltre, l’organizzazione di un incontro di orienteering in Foresta Umbra, in una zona adatta alla fruizione da parte di soggetti disabili, con visita e pranzo presso le strutture dell’Aereonautica militare. Dal momento che il CUS Foggia e l’Università di Foggia hanno stipulato una convenzione per la promozione di tale disciplina sportiva con la sezione di Manfredonia della Lega Navale Italiana, si prevede infine l’organizzazione di alcune uscite giornaliere in barca per gli studenti interessati.
Il secondo è inquadrato nell’ambito dei campi estivi organizzati dal CUS Foggia, e intende consentire la partecipazione ai bambini con disabilità, attraverso il coinvolgimento di figure professionali specializzate (istruttori sportivi, psicologi, educatori professionali socio-pedagogici, ecc.), per vivere esperienze di socializzazione, partecipazione ed inclusione in una dimensione ludica ed educativa insieme. Il Summer Camp 2019 è rivolto agli studenti delle scuole di Foggia e provincia, prevista la partecipazione di 150 studenti, di cui 15 con disabilità, in particolare con disturbi dello spettro autistico. Si prevede anche l’organizzazione di incontri promozionali e di coordinamento coi dirigenti scolastici delle scuole primarie, oltre che con i rappresentanti degli enti no profit territoriali.

f.g.
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,1094s.