15/04/2020 07:46:00

Costo e prezzo SEO: le analisi da fare

Al giorno d’oggi, l’ottimizzazione SEO di un sito web o comunque di un’attività può essere un aspetto molto importante sia per chi ha un sito che vuole rendere visibile, puntando così su un maggiore traffico di utenti (che chiaramente si possono convertire in guadagni), sia per chi ha appena aperto un’attività online (come un e-commerce), sia per chi ha già un’attività offline (un negozio su base fisica e territoriale ad esempio) e vuole comunque ottenere dei buoni risultati anche online facendo conoscere la propria attività o la propria impresa ad un maggior numero di utenti.

Quando si parla di Ottimizzazione SEO, quindi, è chiaro che bisogna inserire una serie di attività il cui obiettivo è quello di migliorare il modo in cui un sito web, un’attività o un brand si posizionano all’interno dei motori di ricerca. Non è detto che le esigenze dei clienti siano tutte uguali. Ci sono utenti e utenti, esattamente come ci sono negozi e negozi, ed è chiaro che ogni cliente può avere delle esigenze differenti: per questo motivo, è necessario sempre fare riferimento ad un’analisi che permetta di capire quante aziende stanno lavorando per una determinata parola chiave o si sono posizionate per essa.

Il costo o il prezzo SEO di jfactor, ad esempio, tengono in considerazione questo aspetto: quando un cliente si rivolge quindi ad un professionista o ad un consulente SEO, è del tutto necessario che sia consapevole di una serie di aspetti che possono condizionare quel preventivo e quindi la spesa che si dovrà affrontare.

Costo e prezzo SEO: le analisi da effettuare
Quali sono allora le analisi da effettuare per la stesura di un preventivo che comprenda il costo e le tariffe per le attività da svolgere?

Analisi delle keyword. Prima di tutto, un professionista SEO deve essere in grado di effettuare una precisa e dettagliata valutazione di quali possano essere le parole chiave da posizionare in quanto più idonee a quel determinato tipo di business. Compatibilmente con questo, è anche fondamentale comprendere in che modo effettuare la creazione delle landing page che possano servire al potenziale cliente per una conversione più veloce.

Analisi del sito web nel complesso. Un buon professionista SEO è capace di rendersi conto degli eventuali errori presenti sul sito anche analizzando il sito web nel suo complesso: ci sono infatti alcuni aspetti che vengono evidenziati subito in un’analisi anche complessiva, e di cui sicuramente un consulente esperto sarà in grado di rendersi conto.

Analisi dei contenuti. Se ci sono contenuti duplicati, oppure se essi sono poco ricchi, se non contengono le keyword prefissate, se non sono insomma ben ottimizzati, è bene intervenire.

Analisi dei backlink. Si tratta dei cosiddetti link (collegamenti, appunto) di altre pagine web verso il nostro sito, ossia di quei link che provengono da terze pagine o terzi siti web che in qualche modo “raccomandano” il sito. Molti clienti credono che maggior numero di questi link significhi necessariamente migliori opportunità di posizionamento, ma questo non è affatto corretto in quanto è invece importante che valga la qualità più che la quantità di link. Siti poco raccomandabili o comunque poco credibili che linkano al proprio sito non sono sufficientemente rilevanti, anzi potrebbero essere addirittura pericolosi per l’obiettivo: motivo, questo, per il quale è necessario analizzare i backlink.

Analisi della concorrenza. È bene valutare quanti e quali sono i competitor presenti sul mercato, in maniera da sapere quali azioni sono state messe in atto da loro, su quali parole chiave hanno puntato, come si stanno comportando lato SEO.

Analisi della SERP. Una analisi di quali siano i risultati che compaiono per la ricerca di determinate parole keyword può essere un altro punto in favore.
Tutti questi fattori sono determinanti, perché richiedono un certo dispendio di tempo da parte del consulente SEO, che quindi dovrà tenere in considerazione queste esigenze per determinare il costo ed il prezzo delle sue future attività. Non è detto che egli debba agire su tutte le attività proposte in analisi, ma è comunque necessario che la valutazione di queste venga presa in considerazione quando viene stilato un preventivo SEO.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.