06/10/2020 11:08:28

I primi commenti post voto

A meno di 24 ore dalla vittoria di Giuseppe Pitta, nuovo sindaco di Lucera, è possibile fare una prima carrellata di commenti e dichiarazioni sul risultato che ha portato l’ex presidente del Consiglio comunale alla carica di primo cittadino, succedendo ad Antonio Tutolo che anche ieri ha svolto un ruolo di regista affatto occulto, svolgendo addirittura attività di rappresentante di lista e poi attendendo il nuovo sindaco alla sede elettorale di Via Federico II.
“Auguri sinceri al nuovo sindaco di Lucera e a tutti gli eletti in consiglio comunale – ha dichiarato – e auguro a tutti buon lavoro, mentre alla città auguro un clima sereno e costruttivo”. Queste le uniche parole dette, prima di correre a casa quando era ancora pomeriggio, per andare a preparare il mosto cotto, immancabilmente in diretta Facebook. 

Le dichiarazioni più attese erano naturalmente quelle dei due protagonisti del ballottaggio.
“E’ difficile trasformare in parole le tante emozioni che si provano in questi momenti – ha riferito Giuseppe Pitta – perché sono stati mesi difficili ed entusiasmanti, mesi in cui ognuno di noi ci ha messo la faccia, il cuore, la testa e le gambe. Tutti insieme abbiamo lavorato duro per raggiungere questo grande risultato ed ora finalmente possiamo festeggiare con un grande abbraccio. Questa non è soltanto la mia vittoria, questa è la vittoria di tutti, questa è la vittoria della nostra amata Lucera. Adesso godiamoci questo momento di gioia, ma saremo subito a lavoro per dare alla nostra città la forza e lo slancio giusto per raggiungere importanti ed ambiziosi obiettivi di crescita, di sviluppo e di benessere per tutti gli abitanti di Lucera.
Grazie a tutti i cittadini che hanno premiato la continuità della nostra opera politica e amministrativa”. 

“Mi auguro che il nuovo sindaco riesca a fare gli interessi di tutta la comunità, sia della sua parte politica che del resto della città – ha commentato Fabrizio Abate – così come auspico un clima politico più sereno, dove non ci si guardi più come nemici ma come avversari politici. Sono pronto a non fare opposizione strumentale in Consiglio comunale, ma a valutare volta per volta e pure a votare le proposte che vanno a benefizio della città. Per quanto mi riguarda, credo di aver fatto un ottimo risultato considerando le condizioni di partenza. Sapevo di gareggiare contro un corazzata, erano già preparati e strutturati. Noi ci abbiamo provato, abbiamo eroso i consensi che abbiamo potuto, ma vincere e sovvertire il pronostico sarebbe stato un miracolo perché la differenza era troppo ampia”. 

Giuseppe De Sabato: “A Pitta vanno i migliori auguri e gli auspici di buon lavoro per il delicato e oneroso compito di guida di una città ricca di storia e cultura come Lucera. Complimenti pure a Fabrizio Abate per l’ottimo risultato e consenso ricevuto. Per quanto mi riguarda, e a nome anche del centro destra, assicuro il nostro contributo in termini di controllo, proposizione e corretta opposizione alla maggioranza uscita dalle urne. Ci auguriamo, sin da subito, un atto di riappacificazione con la città da parte del nuovo sindaco, con l’immediata revoca del provvedimento inopportuno emesso dal Commissario prefettizio e relativo alla chiusura di Piazza della Repubblica. Lucera è bella e lo sarà sempre più se tutti operiamo nell’interesse della città. Abbiamo condiviso insieme tante esperienze. E abbiamo imparato anche a rispettare colui il quale si definisce avversario politico, anche se io credo che chi è eletto dal popolo non è un avversario, ma parte e rappresentante di interessi, programmi e proposte diverse da chi si trova da parte diversa”.

Francesco Di Battista: “Faccio gli auguri di buon lavoro al neo sindaco Giuseppe Pitta e mi congratulo con lui dopo averlo già fatto di persona. Penso che il resto dei miei pensieri lo esprimerò in Consiglio comunale. Quello sarà il momento.
Quello è il luogo. Senza rabbia e senza bava alla bocca. Semplicemente rispettando il ruolo che i cittadini (sono loro i veri ed unici "sovrani") ci assegnano. Spero accada altrettanto da parte degli avversari. Spero accada altrettanto anche in altri consessi, tra cui quello regionale. Non voglio insegnare nulla ad alcuno, ma semplicemente ricordare (me per primo) il ruolo che ciascuno di noi è chiamato a ricoprire”.

Dalila Brescia: “Porgo gli auguri più sinceri al neo eletto sindaco di Lucera, Giuseppe Pitta, per il risultato ottenuto. A lui e ai consiglieri eletti va l'auspicio che come stella polare possano sempre godere di verità, giustizia sociale e coraggio. Per quanto mi riguarda, ancora una volta la matematica si rivela mia nemica, poiché per una manciata di voti (pare 24) non siederò in Consiglio Comunale. Non potrò, battendo bandiera leghista, esprimere approvazione o disappunto nei confronti di punti programmatici della Amministrazione, continuerò a esprimere la mia opinione da donna, madre e civica. E su questo la matematica o la prepotenza nulla potranno. Ringrazio le 687 persone che mi hanno onorato della loro preferenza e da qui riparto, per non deludere né loro, né me”.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.