20/11/2020 19:47:07

Nuovi letti al Policlinico

Dopo l’istituzione di un vero e proprio reparto Covid per le specialità di Nefrologia e Urologia con 12 posti letto, al Policlinico di Foggia sono state aggiunte altre 6 postazioni dialitiche per contagiati da Coronavirus, con prima attivazione fissata per lunedì 23 novembre.
Il potenziamento riguarda anche Malattie infettive, con un terzo modulo di altri 32 posti già funzionanti, in anticipo sul cronoprogramma concordato con la Regione Puglia. 
Da Foggia hanno fatto sapere di rafforzamento in corso anche per il personale socio sanitario e infermieristico, reclutato o in via di reclutamento, oltre all’accresciuta capacità di effettuare e processare test molecolari, con equipe di biologi e tecnici di laboratorio. 
“Il Policlinico Riuniti di Foggia – tiene a evidenziare il direttore generale Vitangelo Dattoli - è tra le gli ospedali pugliesi che può operare un potenziamento di questi reparti perché la sede della risposta alla pandemia è ubicata in strutture non rigide e quindi versatili al contrario di come invece può esserne una come il Deu (dipartimento di emergenza-urgenza). Un edificio rigido e tecnologicamente avanzato avrebbe avuto difficoltà nel dare una risposta adeguata, sempre modulabile e aggiornata alla richiesta di operatività e disponibilità di nuove postazioni per accogliere pazienti con il Coronavirus”. 

Alla data di oggi, inoltre, sono 165 le persone ricoverate nelle sue strutture cittadine. 66 in Malattie Infettive, 52 in Pneumologia, 26 in Rianimazione, 9 in Malattie Infettive ad indirizzo chirurgico-ostetrico, 12 in Malattie Infettive ad indirizzo nefro-urologico. 

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.