22/12/2020 09:57:21

Come consumare l’erba legale

Con le norme in vigore attualmente, l’erba legale può essere comprata e consumata da chiunque, a condizione di aver compiuto 18 anni: per il momento, infatti, la vendita di questo prodotti ai minorenni non è consentita. E in che modo la cannabis legale può essere consumata? Le alternative a disposizione sono molteplici, e non è detto che si debba per forza fare riferimento ai tradizionali spinelli, che pure rappresentano la strada più immediata. Si può usarla, per esempio, anche per preparare una bevanda rinfrescante, una tisana calda o una torta. A differenza di ciò che si può immaginare, peraltro, si tratta di ricette che possono essere realizzate a casa senza troppe difficoltà.

Le proposte culinarie a base di canapa
Anche chi pensa di avere poca fantasia dietro ai fornelli ha l’opportunità di rimediare consultando, sul web, i tanti canali video in cui si possono trovare ottimi tutorial e pratiche guide che permettono a tutti di preparare squisite pietanze a base di canapa. Si tratta di una soluzione ideale per consumare il prodotto evitando il fumo da combustione, che sul lungo periodo può causare danni polmonari, anche se in misura inferiore rispetto a quel che avviene con le sigarette tradizionali.

Acquistare l’erba legale su internet: lo shop di Raskal
L’erba legale può essere comprata anche sul web: un esempio è offerto da Raskal, e-commerce che rappresenta un vero punto di riferimento per tutti gli acquirenti interessati. Per il primo acquisto, peraltro, viene offerto un bonus di benvenuto di 5 euro, che potrà essere usato in seguito per gli ordini che superano i 40 euro: per beneficiarne non bisogna fare altro che registrarsi. Ma non è questo il solo motivo per cui vale la pena di affidarsi a Raskal, che permette anche di guadagnare punti che potranno essere convertiti in sconti da sfruttare per gli ordini successivi. Tutti i sistemi di pagamento sono anonimi e all’insegna della massima sicurezza.

Che cosa cambia tra l’erba illegale e quella legale
La cosiddetta erba light si può definire legale perché vanta un contenuto di THC molto basso. È proprio questa sostanza a determinare gli effetti psicotropi della marijuana illegale. Nel caso in cui si venga fermati dalle forze dell’ordine o si sia sottoposti a un controllo, è sufficiente mostrare lo scontrino relativo all’acquisto per non correre rischi. In linea di massima, infatti, una volta che è stato accertato che la materiale di cui si è in possesso è legale, non si subisce alcuna sanzione e si viene lasciati andare. Può succedere, comunque, che gli operatori richiedano un campione per effettuare delle analisi ulteriori. Tale analisi non deve essere pagata dal consumatore, ma ha il solo scopo di verificare che la sostanza in questione sia davvero erba legale.

Che cosa stabilisce la legge
Secondo le norme, è possibile coltivare nella propria proprietà fino a un massimo di tre piantine, mentre è proibita la vendita. Chi lo desidera, di conseguenza, può pensare di allestire nel proprio giardino una piccola coltivazione senza correre il rischio di essere sanzionato o di commettere un reato. La canapa light, da questo punto di vista, è legale, ma è sempre meglio tenere da parte la ricevuta di acquisto dei semi, in cui sono specificate le informazioni relative alla pianta che si sta coltivando.

Come comprare l’erba legale
Sul web è possibile trovare e acquistare cime di canapa legale, ma non solo: il vasto assortimento di prodotti a disposizione comprende, per esempio, hash e molti altri derivati. Non di rado vengono proposte promozioni e offerte che permettono ai clienti di risparmiare. L’erba legale, al giorno d’oggi, merita di essere considerata come il risultato della sfida vinta nei confronti del proibizionismo: chi ha intenzione di comprarla è certo di non infrangere leggi di alcun genere. Anche per questo motivo nelle città vanno proliferando i negozi che si occupano proprio della vendita di erba light.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.