12/01/2021 08:27:44

Alberona in un racconto, tra memoria e letteratura

Nascere a Lucera, vivere nel parmense per lavoro, ma pensare ad Alberona, tanto da scriverci un racconto. Si inserisce in questo triangolo l’iniziativa letteraria di Rosaria Marcantonio, 45enne insegnante che ha voluto cimentarsi per la prima volta con la narrativa, partendo di fatto dai suoi luoghi di origine.
"Magico d'inverno" è il titolo del volumetto di 39 pagine in cui elementi autobiografici fanno da cornice a un intreccio fiabesco che addebita a una maledizione la causa dello spopolamento di uno dei borghi antichi più belli d'Italia, il Borgo dei Pioppi. Alberona è il paese natale del padre dell'autrice che ha riferito a Luceraweb di esserne lei stessa legata fin dall'infanzia, quando con i nonni passava lì le sue estati per sfuggire alla calura lucerina.
Si tratta di una piccola ma sentita operazione di memoria dell’origine di una famiglia che passa da una bisnonna ai suoi pronipoti attraverso il racconto fiabesco dell’abbandono del paese natio. Le sorti di un intero borgo che subisce la maledizione dello spopolamento
.


“Quella che narro è la storia particolare di un piccolo borgo antico – ha spiegato a Luceraweb - arroccato sulle cime del Monte Stillo. Particolare, sì, perché la singolarità della storia sta nel suo aspetto di fiaba quando invece è realtà”. 

f.g.
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0000s.