11/02/2021 20:05:45

Il pronto soccorso per ora resta chiuso

Primo pronunciamento del Tar Puglia che ha respinto l’istanza cautelare posta a base del famoso ricorso sulla chiusura del pronto soccorso che è in vigore da 101 giorni. La seconda sezione non è ancora entrata nel merito dell’iniziativa firmata dal consigliere comunale Franco Ventrella e patrocinata dagli avvocati Mario e Paola Follieri, ma si è espressa a seguito sulla richiesta di sospendere il provvedimento della direzione del Policlinico Riuniti risalente al 3 novembre dell’anno scorso. 
E’ possibile che in sede di approfondimento venga messa in discussione anche l’eventuale carenza d’interesse e di legittimazione attiva invocata dalla controparte, ma per ora i giudici hanno stabilito che la contestata chiusura “temporanea” sia supportata da “idonea motivazione in rapporto allo scopo perseguito, essendo necessitato dalla difficoltà intrinseca della struttura di fronteggiare in sicurezza, per operatori sanitari e utenti, la gestione dell’epidemia da Covid”.
Per il Tar sono rilevanti “le dedotte difficoltà operative del pronto soccorso comprovate dal riscontro di numerosi casi di positività registratisi in un breve lasso di tempo, per cui, in attesa di adottare altri più efficaci interventi, la disposizione è giustificata anche in rapporto alla scarsa affluenza di pazienti e alla presenza in loco comunque sia di una postazione 118 medicalizzata sia del servizio di continuità assistenziale”.
In altri termini, acquisisce grande valenza il fatto che il presidio lucerino avesse già una ridotta capacità operativa, in grado di trattare solo codici bianchi e verdi, vale a dire il massimo possibile in base allo schieramento di personale e attrezzature attive in Viale Lastaria.

Red. 

Leggi lo Speciale Pronto Soccorso

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.