30/03/2021 08:06:42

Buona Pasqua con lo Shaker e la Padella

Per la puntata dedicata alla Pasqua abbiamo pensato a un dolce della tradizione e a un drink che potesse ricaricarci: cosa c’è di meglio del PIZZE PALUMME assieme a una bevanda a base di caffè?
Oggi prepariamo l’ESPRESSO MARTINI. La storia narra che nel 1980 a Londra, presso il Fred’s Club, una modella ordinò al barman Dick Bradsell qualcosa che potesse ricaricarla, chiedendo in particolare che potesse “Wake me up and then fuck me up”.
L’uso del famoso Martini non è però contemplato nella ricetta: è presente nel nome per via del bicchiere in cui viene servito il drink, conosciuto come Coppa Martini. Il drink è molto semplice da preparare, e assicura una ricarica di gusto e di energia.
E’ possibile trovarlo guarnito con tre chicchi di caffè ma noi usiamo una spolverata di cannella, dopo aver shakerato tutti gli ingredienti e filtrati in una coppetta cocktail ghiacciata.
1 3/4 oz Vodka
3/4 oz Sciroppo di zucchero
1 oz Liquore al caffè 
1 Caffè espresso.

PIZZE PALUMME
Per il dolce dedicato a questa puntata non poteva mancare il classico pasquale,  non egoistico, ma con una ricetta della tradizione. 
Da sempre sulle tavole lucerine, questa è la versione compatta, “nghjummose”, termine dialettale che poi ci siamo chiesti più volte come tradurlo in italiano. Non si può!! Certi termini non si possono tradurre ma, per far capire, questo dolce si mangia alla King Kong. Cioè per mandarlo giù bisogna darsi i pugni sul petto!!
Ingredienti
Farina 500 gr
Zucchero 200 gr
Latte 150 gr
Olio 75 gr
Uova 3
Bustina di vanillina ½
Lievito per dolci Pane degli angeli 1  (Nonna così lo chiamava)
Scorza di limone 1 IGP IGT CCG DOP POP ROCK del Gargano

Montare le uova e lo zucchero per bene, aggiungere la farina setacciata, poi olio e limone con succo e alla fine il lievito. 
Direte: “Già fatto?”. Sì, certo, ma voi metteteci tutto il tempo che volete!!
Forno a 180° per 35 minuti.

Ghiaccia o “u naspre” 
Albumi 25 gr  
Zucchero a velo 125gr
Succo di limone
Zuccherini colorati: da far cadere sul naspro a pioggia da 20 centimetri di altezza.
Evitate gli zuccherini a forma palline di colore grigio argento: quelle spaccano i denti!!

“U naspre”, o albume-montato-a-crema-con-succo-di-limone-e-zucchero-a-velo, è da versare sopra al Pizze palumme secondo il piu classico sentimento, dopo averlo sfornato. Fate più naspro di quello che serve, perché nell’attesa che si asciughi ne mangiate la restante con le dita... 

Vi lasciamo con i nostri più cari e sinceri auguri di una Santa Pasqua, ma vi lasciamo soprattutto perché abbiamo trovato un tratturo dove fare due cicorielle… teniamo un desiderio…

Francesco Loconte & Valentino De Troia

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Video allegati:



Condividi con:

0,0156s.