08/04/2021 09:39:14

Dosi Pfizer in arrivo in Puglia

In Puglia è previsto l’imminente arrivo di 92 mila dosi di vaccino Pfizer. 
E quindi la Regione ha disposto un’accelerazione delle somministrazioni, coinvolgendo le singole Asl provinciali.
Secondo direttore del Dipartimento Vito Montanaro, la dotazione permetterà di incrementare l’offerta e prevedere il completamento delle prime dosi per gli over 80 entro il 12 aprile, proseguendo parallelamente con le seconde come da programma.
In particolare, è scritto nella circolare, la somministrazione delle dosi di vaccino dovrà essere completata entro il prossimo 12 aprile ai soggetti di età superiore agli 80 anni; entro il 30 aprile ai soggetti di età compresa tra i 70 e i 79 anni, ed entro il 15 maggio ai soggetti di età compresa tra i 60 e i 69 anni.
A tal fine dovrà essere assicurato lo standard minimo di 18 vaccinazioni l’ora per ciascuna postazione vaccinale; l’operatività dei Punti Vaccinali di Popolazione di 12 ore al giorno, festivi compresi; la rimodulazione della programmazione già effettuata e la disponibilità delle diverse tipologie del vaccino in ogni Punto Vaccinale di Popolazione in modo da poter consentire la vaccinazione di tutti i soggetti che arrivano, indipendentemente dalle loro condizioni di rischio.
Inoltre, in questa settimana si dovrà completare l’offerta vaccinale degli ultra ottantenni, della vaccinazione dei Caregiver e dei familiari conviventi e si dovrà provvedere all’organizzazione di sedute dedicate alla vaccinazione per i soggetti con disabilità grave estremamente vulnerabili e per i loro caregiver e familiari conviventi. Inoltre continuerà la vaccinazione in favore del personale scolastico e universitario non ancora vaccinato e si dovrà garantire l’operatività dei medici di assistenza primaria che hanno manifestato la volontà di vaccinare presso i propri studi o a domicilio.
Secondo le nuove disposizioni, bisognerà procedere alla raccolta del numero di soggetti estremamente vulnerabili ascritti dai medici di medicina generale nell’elenco dei vaccinandi e alla registrazione delle informazioni contestualmente alla vaccinazione, da parte di tutti gli operatori coinvolti nella campagna.

Red. 
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.