08/04/2021 18:51:53

Casa: la pandemia influenza le scelte

La pandemia ha influenzato tanti settori, tra essi, anche il mercato immobiliare. Dal punto di vista del cliente, perfino la scelta della casa da acquistare o affittare può essere determinata da fattori diversi rispetto al passato, come, ad esempio, la valutazione del continuare il lavoro in smart working o della eventuale dad per i figli, che richiedono spazi adeguati per lo studio privato o le camere. 
L’importante è avere le idee chiare già prima della ricerca della casa e quindi farsi consigliare dagli esperti su metrature e necessità lavorative e familiari cui andare incontro. 
Sebbene il mercato immobiliare abbia sofferto come gli altri a causa del lungo lockdown del 2020 e del periodo di incertezza che ne è seguito, e i dati indichino che la tendenza nelle grandi città è quella di acquistare immobili che siano di 80 mq circa di media, gli esperti prevedono per il 2021 un sostanziale recupero per il mercato immobiliare residenziale. 
Insomma, secondo le statistiche ci sarebbe di nuovo la voglia di comprare casa, purché essa abbia caratteristiche che garantiscano maggiore vivibilità: ampi spazi, balconi (elemento non scontato), terrazzi o verde attorno, con luoghi deputati al lavoro da remoto, non necessariamente in centro. 
L’attenzione pertanto ricade sui dettagli importanti, come la presenza di banda larga che garantisca una connessione internet stabile o sull’ecosostenibilità dell’abitazione. 
Sono pertanto prese in considerazione anche le ristrutturazioni di vecchi immobili che abbiano le caratteristiche cercate, approfittando, per esempio, delle agevolazioni garantite per il 2021 dal Decreto Rilancio o del Super Bonus.
Insomma, cambia il modo di vivere la casa e pertanto variano anche anche le richieste per gli immobili a cui è richiesta una crescente qualità abitativa. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.