15/04/2021 08:56:07

Chiesto un Consiglio sulla crisi sanitaria

La minoranza politica a Lucera batte un colpo univoco sulla crisi epidemiologica, arrivando a chiedere la convocazione urgente di un consiglio comunale monotematico sulla situazione generale dei contagi in città, sull’organizzazione del piano vaccinazioni e sulle strategie finalizzate a ridurre i contagi, invocando informazioni, valutazioni e determinazioni.
Un comunicato congiunto spiega le motivazioni di questa iniziativa, ritenuta “necessaria a causa della scarsa disponibilità e difficile reperibilità delle informazioni, delle numerose lamentele e segnalazioni da parte dei cittadini, che chiedono legittimamente di essere tenuti aggiornati sulla drammatica situazione che stiamo vivendo e sulla sua evoluzione, nonché per proporre soluzioni alternative alla gestione della crisi”.

In effetti finora proposte e indicazioni erano arrivate con il contagocce e in ordine sparso, più o meno organiche e organizzate, con l’oggettivo scollamento dalla maggioranza da cui finora peraltro sono arrivate più che altro ordinanze restrittive ma spesso contestate, oltre all’allestimento di un importante servizio di consegna a domicilio di viveri e medicinali, anche grazie all'apporto degli ormai irrinunciabili volontari della protezione civile. Sabato scorso il sindaco Giuseppe Pitta ha annunciato un non meglio specificato screening di massa della popolazione, mutuando un'idea avanzata da Davide Colucci, con partenza assegnata agli operatori del commercio, ma al momento non risultano attività concrete su una campagna annunciata in collaborazione con l'Asl. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.