22/04/2021 08:26:05

La nuova Senologia del Policlinico

Le due strutture di Chirurgia e Diagnostica senologica del Policlinico di Foggia si sono completamente trasferite nei nuovi locali del piano terra del plesso (ex Pediatrico) della “Maternità”. La direzione è affidata rispettivamente ai dottori Marcello Di Millo e Loredana Agrosì. 
Gli ambienti occupano circa 350 metri quadri, completamente ristrutturati, su cui sono stati installati due nuovi mammografi di ultima generazione con tomosintesi 3D e un sistema per la biopsia mammaria in posizione prona, oltre a due ecografi specializzati. Il nuovo mammografo 3D introduce una modalità di esecuzione della mammografia basata sulla tomosintesi digitale (mammografia 3D), innovativa tecnica di imaging che consente di elaborare le immagini acquisite per una rappresentazione tridimensionale del seno intero, in modo da permettere la visualizzazione separata dei tessuti, riducendo così in maniera sensibile le letture dubbie e aumentando sensibilmente la diagnosi del tumore. A tale incremento di spessore tecnologico contribuisce anche il sistema per la biopsia mammaria in posizione prona sotto guida stereotassica e sotto guida tomo sintesi 3D. Grazie all'alta qualità dell'imaging in tomosintesi 3D e al campo visivo di oltre 6,5 volte superiore rispetto ai precedenti sistemi per biopsia in posizione prona, è possibile visualizzare una porzione maggiore di tessuto e individuare lesioni minime e calcificazioni poco visibili che potrebbero non essere rilevate con i sistemi meno recenti. L’esecuzione in posizione prona renderà più confortevole e meno dolorosa la biopsia permettendo di individuare, centrare i target e accedere rapidamente alle lesioni, riducendo così il tempo della compressione.
La moderna tecnologia permette un percorso clinico diagnostico che include visita medica, ecografia, mammografia, agobiopsia, elementi centrali nella prevenzione e nella cura del tumore al seno.
La Breast Unit, o Centro di Senologia multidisciplinare, a Foggia funziona da cinque anni ed è coordinata dallo stesso Di Millo. Rappresenta un nuovo modello di assistenza specializzato nella diagnosi, nella cura e nella riabilitazione psicofisica delle donne affette da carcinoma mammario (da tumore al seno), regolato da specifiche linee guida nazionali ed europee, dove la presa in carico del percorso della donna è affidato ad un gruppo multidisciplinare di professionisti dedicati e con esperienza specifica in ambito senologico. La Breast Unit riunisce, quindi, funzionalmente tutte le équipe medico-infermieristiche delle strutture e dei servizi coinvolti nel percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) del tumore della mammella
.

“L’apertura del nuovo ambulatorio integrato di Radiologia e Chirurgia Senologica, grazie alla recente implementazione tecnologica, migliora l’avvio del processo di presa in carico della paziente con carcinoma o sospetto carcinoma mammario - ha dichiarato Di Millo – e comporta l’impegno di tutto il nostro team multidisciplinare. Ogni caso viene sottoposto a valutazione pre e post-operatoria per la formulazione condivisa della strategia terapeutica, con indicazioni specifiche per la chirurgia, la terapia medica, la radioterapia, la terapia riabilitativa e il follow up”.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.