23/04/2021 10:57:28

I pericoli intorno alle strade provinciali

La Provincia di Foggia ha emanato una specifica ordinanza con cui viene intimato ai proprietari e/o conduttori di immobili e terreni confinanti con le strade provinciali di provvedere alla potatura di siepi e piantagioni, in modo da non restringere o danneggiare le strade, a tagliare i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale e che potrebbero compromettere la leggibilità della segnaletica dalla distanza e dall’angolazione necessaria secondo le disposizioni e gli obblighi sanciti dal Codice della Strada, fino a cadere sul piano viabile. 
In particolare, i proprietari sono chiamati a potare regolarmente le siepi ubicate sui propri fondi a confine con la sede viaria; tagliare i rami che si protendono oltre il confine stradale e quelli che, crescendo, potrebbero nascondere e/o limitare la visibilità di segnali stradali, fino a causare il restringimento ed il danneggiamento della carreggiata riducendone la corretta fruibilità e funzionalità; rimuovere immediatamente alberi, ramaglie, fogliame e terriccio provenienti dai loro terreni, qualora abbiano, per qualsivoglia motivo, occupato la sede stradale; adottare tutte le precauzioni e gli accorgimenti mirati ad evitare qualsiasi interferenza che possa incidere negativamente sulla sicurezza e la corretta fruibilità delle strade confinanti con i propri fondi; mantenere la vegetazione, di qualunque tipo essa sia, ad un’altezza non superiore ad un metro dal piano stradale, almeno 20 metri prima e 20 metri dopo le curve e gli incroci; rimuovere completamente piante, alberi e arbusti collocati lungo il confine stradale in posizione non conforme con le disposizioni del Codice della Strada; eseguire nuovi impianti nel pieno rispetto delle distanze previste dal Nuovo Codice della Strada. 
In caso di inadempienza sono previste sanzioni pecuniarie per tutti i proprietari e possibili risvolti di carattere giudiziario, e in caso di interventi ritenuti urgenti dal personale di sorveglianza, potranno essere eseguiti d’ufficio, con successivo addebito delle spese ai proprietari e/o ai conduttori degli immobili e dei terreni senza ulteriore comunicazione.

Intanto, proprio alla Provincia è mutato ancora una volta l’assetto dirigenziale, disposto dal presidente Nicola Gatta.
Ecco l’elenco dei dirigenti con i rispettivi settori di competenza:
Giovanni D’Attoli: Assetto del territorio e Ambiente; Pianificazione servizi di trasporto e mobilità sostenibile; 
Rosa Lombardi: Finanziario e Gestione del patrimonio;
Sergio Delvino: Avvocatura; Risorse umane, Affari generali e istituzionali; 
Denise Maria Decembrino: Edilizia scolastica, Immobili, Energie alternative;
Angelo Iannotta: Viabilità; Grandi infrastrutture, Dissesto idrogeologico, Difesa idraulica ed Edilizia sismica;
Giuseppe Cela: Appalti, Stazione Unica Appaltante, Contratti ed Espropri.

f.g.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0117s.