02/06/2021 10:22:35

Anche Ciccarelli lascia la maggioranza

Stefano Ciccarelli non è un amministratore in carica, ma è il primo dei non eletti della lista "Lucera al centro" che esprime i consiglieri comunali Tonio De Maio e Pia Preziuso, e l'assessore Alfonso Trivisonne. È quindi un sostenitore diretto dell'attuale maggioranza a Palazzo Mozzagrugno dalla quale però ha preso le distanze dopo gli ultimi accadimenti che l'hanno minata alle fondamenta, con la fuoriuscita di cinque membri, oltre a metà Giunta.
Ha affidato a Luceraweb una lettera in cui esprime tutto il suo disagio per la situazione che si è venuta a creare e anche per i possibili sviluppi politici.

Non posso stare zitto - ha scritto - davanti a questo pastrocchio. Ho preso le distanze due anni fa da un certo modo di fare politica, rischiando e mettendomi in gioco in prima persona. Questa scelta l’ho fatta consapevole delle difficoltà e degli ostacoli, ma mai mi sarei immaginato potesse avvenire l’impossibile.
Invece a Lucera anche l’impossibile può accadere, anzi, accade!
Uno pseudo centro-destra che fa da stampella ad un moribondo civismo. Che schifo!!! 
Ora spiegate questa scelta ai vostri elettori che solo sette mesi fa hanno scelto Voi e non il centro destra. Ora spiegate ai vostri elettori che le persone (perché di persone è fatta la politica) che avete sempre combattuto, adesso sono vostre amiche di giunta e di governo. 
Io sinceramente mi trovo in difficoltà nello spiegare ai miei elettori come mai persone e partiti da cui ho preso le distanze, ora, sono nuovamente mie alleate!!
Ma d'altronde se la politica lucerina deve essere gestita da personaggi che non sono stati neanche mai eletti, vuol dire che la crisi a Lucera c’è, ed è una crisi dovuta a mancanza di Uomini in grado di scegliere e decidere.
Non avete rispetto della città, dei vostri elettori e della carica che ricoprite.
Pertanto, prendo le distanze dalla lista con cui ho corso alle scorse elezioni e che grazie al mio contributo ha avuto la possibilità di eleggere due consiglieri. 
Prendo le distanze dalla loro capacità di adeguarsi a qualsivoglia corrente al solo fine di ottenere.
Chi mi conosce sa che sono un fattivo e che sono sempre stato disposto a parlare e trovare punti di incontro tra tutti, subendo anche scelte scellerate e patti tra diavoli. 
Mi avete chiesto di stare zitto ed aspettare, ma come molti di voi sanno non sono capace di stare zitto dinanzi a scelte scellerate.
Questo ulteriore patto tra NON signori non lo scelgo, non lo voglio, e per questo saluto e vado via. 
Da giorni ho provato a parlare con le varie forze politiche di “Piazza pulita” senza alcun risultato.
Il sindaco è ormai legato solo ai numeri e non alle persone e così facendo ha decretato la sua fine politica. E lo dico con dispiacere.
Continuo a sperare in una Lucera fatta di persone e di uomini di coscienza e non di “scienza”, e continuo a credere che qualcosa può e deve cambiare. 
Il mio unico obiettivo è tornare a far vivere la mia città e non a riscaldare la poltrona che qualcuno fa da sette mesi.
Esco a testa alta, con coerenza, dignità e rispetto dei miei elettori.
Sarò sempre dalla parte dei buoni e non dei furbi. 
Nel giorno della festa della Repubblica, scelgo la Repubblica e non la monarchia!
Buona politica!

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.