20/07/2021 10:24:52

L’Itet torna istituto autonomo

Per il prossimo anno scolastico l’Itet Vittorio Emanuele III di Lucera tornerà a essere istituto autonomo, senza la reggenza che l’anno scorso era stata assicurata dal rettore del Convitto “Bonghi” Mirella Coli e prima ancora da Pasquale Trivisonne del “Bozzini-Fasani” che era stato l’ultimo dirigente titolare. A guidare la scuola di Viale Dante è stata chiamata Laura Flagella, proveniente dal Circolo Didattico San Francesco di San Severo.
Si tratta di un’occasione dettata dall’ultima legge di Bilancio che prevede un allargamento dei parametri piuttosto restrittivi applicati nell’ultimo decennio. In effetti per quello che si sta per aprire, l’autonomia resta per gli istituti che riportano almeno 500 alunni iscritti (era 600), numero che si abbassa a 300 (era 400) per i comuni montani.
E con questo criterio si “salva” anche il comprensivo “Roseti” di Biccari che quindi sarà diretto da Diana Riccelli, anch’ella proveniente dallo stesso circolo di San Severo.

Intanto, dalla Regione Puglia arrivano promesse e rassicurazioni in vista di settembre. Garantisce l’assessore Sebastiano Leo che ha fatto i suoi annunci in occasione del Tavolo Permanente, alla presenza di tutte le componenti del mondo della scuola. 
Tra i temi trattati, legati all’emergenza Covid 19, si è discusso di vaccinazione del personale scolastico e degli studenti, dei trasporti e dei TOSS (Team operatori sanitari scolastici).
“L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza. Questo è il mio impegno – ha detto Leo – anche perché quello appena è stato incentrato sulla tutela della salute dei ragazzi e delle ragazze, dei docenti e del personale. Abbiamo cominciato a mettere in sicurezza tutto il mondo della scuola. L’abbiamo fatto partendo dalla campagna di vaccinazione dei docenti e del personale scolastico e siamo stati la prima Regione a farlo. Adesso continueremo, seguendo il piano vaccinale, con la vaccinazione degli studenti della fascia 12/18 anni a partire dal 23 agosto. È importante che i ragazzi siano coperti almeno da una prima dose di vaccino e, se possibile, anche dalla seconda prima dell’avvio delle lezioni. L'obiettivo è quello di raggiungere tutti gli studenti per poter garantire un anno scolastico in presenza ma che sia in massima sicurezza.”

Altro pronunciamento sul tema dei trasporti: “Qualora si decidesse di scaglionare l’orario d’ingresso saranno garantiti i mezzi di trasporto per ogni fascia oraria. Il piano è pronto e le risorse ci sono per poter lavorare in sicurezza. Vorrei infine concludere con un’importante rassicurazione circa la continuazione dell’organico Covid che dovrebbe essere confermato almeno fino a dicembre. Noi siamo pronti per ripartire in presenza”.

r.z.

Vedi anche: Nuovi piani scolastici per la Puglia

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.