25/07/2021 18:43:30

La tripletta di Aurelio Ardore nella danza sportiva

La danza sportiva si è fermata in tutta Italia solo il tempo dettato dal lockdown più duro, ma per il resto la passione, l’agonismo e la libertà di volteggiare in pista non ha fermato decine di migliaia di coppie in tutto il Paese.
E’ bastato vedere il lotto dei partecipanti agli ultimi campionati italiani di Rimini per avere conferma della competitività mai accantonata, anzi rilanciata dall’edizione annullata dello scorso anno.
E in questa occasione ancora una volta tra i protagonisti della kermesse c’è stata la coppia formata da Aurelio Ardore e Assunta Coluccia che nella categoria B1 61-64 hanno addirittura vinto tre gare alle quali hanno preso parte: Combinata, Liscio e Sala, oltre a un settimo posto negli Standard, risultato compromesso solo da una sfortunata penalizzazione. 
Lucerino il primo, salentina la seconda, emigrati in Lombardia e sposati con due figli e cinque nipoti, hanno scoperto questo loro talento una dozzina di anni fa, scalando velocemente le classifiche e posizionandosi sempre ai vertici, con podi e successi.
E in effetti da tre stagioni sbaragliano costantemente la concorrenza pur essendo ogni volta debuttanti nella categoria, guidati dal loro maestro Claudio Coscia della scuola “Progetto Danza” di Milano, tanto da essersi quindi qualificati per la A2 da disputare nella prossima stagione
.


“Io ci tengo sempre a dire che sono di Lucera – ha riferito Ardore che in questi giorni è in città con la moglie - perché pur essendo andato via da tempo, qui sono rimasti gli affetti, gli amici e i ricordi, e quindi le mie origini non sono state affatto cancellate”.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.