14/09/2021 11:36:30

Rubava la corrente, arrestato e rilasciato

Da oltre cinque anni aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica del condominio, bypassando il contatore della propria abitazione a Lucera. Ma è stato scoperto dai carabinieri, in collaborazione con i tecnici della azienda distributrice, ed è stato arrestato per furto aggravato, per un valore stimato di oltre 5.600 euro.
Quando i militari sono entrati nella casa di M.L. M. 68enne con precedenti di varia natura, hanno visto collegati alle prese non solo gli abituali elettrodomestici ma anche un diversi ventilatori e condizionatori, oltre a una serie di luminarie da festa patronale.
L’uomo è rimasto (senza corrente) ai domiciliari per un solo giorno, e in quello successivo il giudice ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà. Forse la vera pena da scontare è che ora dovrà allacciarsi legalmente alla rete elettrica e pagare le bollette che stanno pure rincarando. 

A Peschici, invece, un lucerino di 43 anni con precedenti di polizia è stato denunciato per procurato allarme. Ha chiamato i carabinieri di Vico riferendo di essere sotto la minaccia di un uomo armato, ma quando la pattuglia della locale stazione è arrivata nel villaggio turistico dove si trovava l’uomo, i militari hanno appurato che non c’erano armi e che invece si trattava di un diverbio con il gestore della struttura, dovuto a presunti debiti non pagati per il noleggio di videogiochi da bar. Dopo aver riportato la calma, gli stessi carabinieri hanno invitato entrambi a risolvere la questione per le normali vie legali. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.