09/10/2021 09:50:11

Alla scoperta di Celle di San Vito

Un itinerario suddiviso in tappe in compagnia di guide e narratori che illustreranno, grazie anche agli anziani del borgo, i luoghi di interesse, le tradizioni e le usanze francoprovenzali di Celle di San Vito, il più piccolo comune della regione Puglia. C’è anche il caratteristico centro dei Monti Dauni, in cui è custodita e valorizzata la cultura francoprovenzale, tra gli oltre 50 comuni in cui domenica 10 ottobre si svolgerà la “Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia”, una festa diffusa nei vari territori italiani giunta alla sua quinta edizione con la finalità di favorire l’incontro tra esperienze diverse e il confronto tra buone pratiche, a loro volta imprescindibili per valorizzare quell’approccio socio-culturale che ciascun Borgo tenta di esprimere nella propria quotidianità amministrativa.

A Celle la partenza dell’escursione gratuita avverrà da Piazza Magrone e si concluderà al Museo Francoprovenzale della Civiltà Contadina “Vincenzo Rubino”, dove gli ospiti potranno rivivere la quotidianità di un tempo e scoprire i suoni ed il fascino della lingua francoprovenzale. L’iniziata è promossa dal Comune di Celle di San Vito in collaborazione con l’associazione Attivamente Insieme e vuole essere per i partecipanti un tuffo alla scoperta della storia, delle leggende e degli aneddoti più curiosi di un piccolo borgo pugliese, con la possibilità di fare anche visita all’area verde con un esperto conoscitore di erbe aromatiche e medicinali e visitare il Santuario di San Vito posto lungo la via Francigena, prima tappa in Puglia del percorso. 
Celle di San Vito rientra tra i comuni di minoranza linguistica tutelati dalla Legge 482 del 1999 attraverso il progetto di valorizzazione della Provincia di Foggia con l’assistenza tecnica di Euromediterranea.

La tematica di quest’anno della giornata promossa dall’associazione Borghi Autentici d’Italia è “Geniali”, l’arte del saper fare, dell’individuare talenti creativi nelle comunità locali che siano motivo di orgoglio territoriale. Un inno alla vivacità e all’intuito, alla manualità e alla ricerca, all’arte e all’improvvisazione, ma anche allo studio, all’invenzione, alla socialità e alla solidarietà. Un momento celebrativo del genio custodito dalle persone e dagli elementi che vivono e perdurano ad esistere nei singoli territori al punto da renderli concretamente unici e autentici. 

Red. 

Per ciascun tour è previsto un massimo di 15 persone con orario: 10-12 e 16-19. Per accedere al Museo è obbligatorio il green pass. 
Escursione gratuita con obbligo di prenotazione all’infopoint di Celle di San Vito o via telefono.
Per informazioni e prenotazioni:
Virginia: 329.3153008; carosiellivirginia@gmail.com
Mariangela: 328.4341123; mariangelagenovese@gmail.com
Per saperne di più: www.borghiautenticiditalia.it

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.