23/11/2021 16:57:56

Comune di nuovo senza segretario generale

La situazione si è sbloccata intorno all’ora di pranzo, ma negli ultimi due giorni c’era fibrillazione al Comune di Lucera per quanto accaduto alla segretaria generale dell’ente Giovanna Acquaviva che ha comunicato al sindaco Giuseppe Pitta il suo passo indietro, motivato da ragioni di opportunità personale.
Venerdì scorso è stata condannata in primo grado dal tribunale di Reggio Calabria a un anno di reclusione, con l’accusa di abuso di ufficio. I fatti risalgono al 2015 quando svolgeva lo stesso incarico nello stesso Comune calabrese, e sono legati a un’operazione politica per la cessione di una struttura alberghiera a un imprenditore privato, anch’egli condannato alla stessa pena, così come un dirigente comunale e il resto degli assessori di quell’esecutivo. Al Sindaco Giuseppe Falcomatà, invece, sono andati un anno e quattro mesi. 
La notizia era arrivata a Corso Garibaldi come un macigno, e lo stesso Pitta, durante la conferenza stampa di presentazione della sua quarta Giunta celebrata in tarda mattinata, aveva rivelato che la situazione era “al vaglio” della diretta interessata e anche della stessa Amministrazione. 
E’ durata esattamente quattro mesi, quindi, la sua permanenza a Palazzo Mozzagrugno e ora si riapre la ricerca della nuova figura apicale della struttura tecnica dell’ente. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.