08/12/2021 08:47:10

La Juventus e il caso plusvalenze

La società Juventus è indagata per falso in bilancio ed emissione di fatture per operazioni inesistenti: le accuse riguardano le plusvalenze realizzate negli ultimi tre anni, i rapporti con i procuratori e il contratto di Cristiano Ronaldo (di 30 milioni netti all’anno).
Nell’inchiesta della procura di Torino le persone indagate sono sette: Andrea Agnelli (presidente), Pavel Nedved (vice presidente) e Fabio Paratici (ex direttore sportivo, ora al Tottenham). Poi ci sono Stefano Cerrato, Marco Re e Stefano Bertola dell'area finanziaria, e l'avvocato del club Cesare Gabasio. 
Oltre ai bianconeri ci sono anche altre società coinvolte in questa inchiesta (Napoli, Genoa, Sampdoria ed Empoli).

Secondo Tuttosport, le sanzioni probabili alle quali la Juventus potrebbe andare incontro sono due: una penalizzazione o un patteggiamento. 
La prima è che il club possa essere penalizzato in primo grado, con una progressiva attenuazione nei vari gradi di giudizio, fino ad arrivare a un possibile azzeramento al Collegio di Garanzia del Coni. 
La seconda riguarda una possibile richiesta di patteggiamento da parte della società bianconera, che porterebbe alla proposta di una grande multa da parte della Procura.
I tempi non sono ancora maturi per capire in quale direzione si potrà andare, non resta che attendere e valutare l’evoluzione degli eventi.

Luigi Sacchetti - 4^B SIA 
(Laboratorio di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento “Scrivere per il web”, in collaborazione con Luceraweb)    
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.