19/12/2021 18:20:43

Vaccinazioni pediatriche subito flop

Sono stati in tutto 55 i bambini di Lucera ai quali è stata somministrata la specifica vaccinazione anti Covid nelle prime due mattinate di ieri e oggi, appositamente dedicate a loro dalla Asl che ha allestito un mini hub all’interno della scuola Lombardo Radice. Il numero rappresenta il 39% di quelli che avrebbero dovuto riceverla, sulla base delle disponibilità manifestate in forma anonima dalle rispettive famiglie. Erano infatti 142 le adesioni presentate, su una popolazione scolastica di 1040 bambini e ragazzi.
E quindi la prima esperienza si è rivelata un flop, e potrebbe essere anche l’ultima in modalità distaccata all’interno di un plesso, perché la scuola Tommasone aveva fatto già sapere di non aver proprio svolto la rilevazione dei consensi, mentre quelli della Bozzini-Fasani sarebbero arrivati dopo il termine indicato. 
Secondo quanto riferito a Luceraweb dalla dottoressa Alessandra Sernia, responsabile delle operazioni al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del distretto di Lucera, per i 538 potenziali fruitori (su poco più di 900 alunni) dell’istituto di Viale Raffaello non è previsto al momento un calendario di sedute, e quindi non è escluso che debbano recarsi alla sede centrale dell’ex Inam di Via Trento o che debbano rivolgersi direttamente ai propri pediatri.

Intanto, a Bari è sorta una polemica tra i medici dei bambini e la Regione Puglia sulla tempistica di inoculazione del richiamo che viene indicata ai 28 giorni, e non ai 21 così come invocato dai professionisti, sulla base della scheda tecnica del prodotto Pfizer. 
Anche a Lucera, in effetti, e nel resto della provincia di Foggia viene confermata la seconda inoculazione ai 28 giorni, visto che quelli di questo week-end dovranno tornare il 15 e 16 gennaio.

r.z. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.