12/01/2022 07:39:00

Week-end vaccinale a rischio caos

Il prossimo fine settimana si annuncia di grande pressione per l’hub vaccinale di Via Trento, l’edificio che da tre mesi sta svolgendo il suo ruolo ma senza la capacità strutturali sufficienti per accogliere in maniera dignitosa la grande quantità di persone che vi accedono per ricevere le dosi. 
Sono almeno due, infatti, le iniziative organizzate dalla Asl e che riguardano la popolazione più giovane, senza contare gli adulti. 

Anzitutto verrà attuato il progetto regionale "La notte è giovane", con il coinvolgimento di sette sedi in Capitanata. Oltre a Lucera, ci saranno Manfredonia, Foggia Fiera, Sen Severo, Cerignola, Vico e San Nicandro. 
A Porta Croce, solo venerdì 14 gennaio, porte aperte dalle 20 alle 24 per la fascia di età compresa tra 12 e 19 anni. 

Inoltre, nella giornata di domenica è in programma un nuovo Open Day pediatrico, con l’annunciato afflusso di centinaia di bambini accompagnati dai genitori che hanno deciso solo negli ultimi giorni di sottoporre i figli all’iniezione. Il rischio è amplificare le lamentele logistiche e organizzative già denunciate il 2 gennaio scorso, con prevedibili disagi e proteste da parte delle famiglie. 
Ad oggi hanno ricevuto in provincia la prima dose 5.310 bambine e bambini di età compresa tra 5 e 11 anni.

Intanto, proseguono le attività di somministrazione negli hub, in ambulatori e sedi private. Ad oggi sono 1.177.460 le dosi distribuite in provincia di Foggia. Sono 242.571 quelle dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, 4.577 nelle farmacie convenzionate. Le restanti, negli hub e nei punti vaccinali del territorio.
Hanno ricevuto la terza dose di richiamo 225.552 persone.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.