12/01/2022 19:26:58

Le novità dell’offerta formativa dell’Itet di Lucera

L’Itet Vittorio Emanuele III - “la Ragioneria” - istituto storicamente presente su Lucera e subappennino presso il quale si sono formate generazioni di allievi che, grazie agli studi condotti, hanno costituito proprie aziende e studi professionali ed hanno trovato impieghi diversificati presso la pubblica amministrazione, istituti bancari ed assicurativi, aziende informatiche e di servizi operanti nei vari settori dell’economia, si presenta con un’offerta formativa completamente ampliata e rinnovata per l’anno scolastico 2022-23, grazie all’introduzione di un nuovo indirizzo di studi e nuove curvature nell’ambito dei percorsi curricolari già esistenti.
Queste le principali novità introdotte per il prossimo anno scolastico dall’istituto diretto da Laura Filomena Flagella:

- l’indirizzo Ragioneria, ora denominato Amministrazione Finanza e Marketing, sarà arricchito con l’introduzione della curvatura in Management Sportivo. Il corso si caratterizza per un maggior numero di ore settimanali dedicate alla pratica sportiva. Le discipline professionalizzanti integrano tematiche del settore e consentono il proseguimento degli studi nelle facolta? di scienze motorie, management dello sport ed economia;

- il tradizionale indirizzo Geometra, ora denominato Costruzioni Ambiente e Territorio, prevederà l’introduzione della curvatura in Bioarchitettura & Design d'interni con focus sulle energie rinnovabili, sui sistemi atti alla riduzione dei consumi e sulle ultime novita? in materia di riqualificazione energetica; studio delle ultime tecnologie utizzate nell’edilizia e nel design; utilizzo delle nuove tecnologie (droni, stampa 3D, modellazione e rendering di interni ed edifici);

- agli indirizzi del settore tecnologico CAT e Grafica e Comunicazioni già esistenti, andrà ad aggiungersi il nuovo indirizzo Chimica, Materiali & Biotecnologie con articolazione in Biotecnologie sanitarie, approvato dalla Regione Puglia con deliberazione di Giunta n.2206 del 27 dicembre 2021. L’indirizzo formerà professionisti come chimici industriali, tecnici di laboratorio, responsabili della sicurezza sanitaria, esaminatori della qualità in industrie e laboratori. Inoltre attraverso l’acquisizione di competenze nelle analisi di laboratorio in campo sanitario, con particolare riferimento a biologia, microbiologia, anatomia e biochimica, consentirà l’iscrizione a tutte le facoltà universitarie con particolare riferimento a quelle dell’area scientifica come Medicina e Professioni Sanitarie (per le quali l’Itet fornisce un’ottima preparazione ai test d’ingresso), Biotecnologie, Farmacia e Scienze dell’Alimentazione.

f.g.
  

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.