19/04/2022 07:30:52

Shaker e padella all'Ipssar Bonghi

Siamo arrivati purtroppo al termine di questa seconda edizione, per descrivere quest’ultima puntata pubblicheremo un racconto realizzato dai ragazzi del Convitto nazionale statale “Ruggiero Bonghi” di Lucera.

Dallo shaker alla padella: il Convitto Bonghi è il posto giusto!
Spesso le cose più belle nascono per caso, infatti da una semplice chiacchierata tra Francesco ed un docente dell’Istituto alberghiero è nata una bellissima collaborazione.
Quale posto migliore per unire l’arte dell’accoglienza, la creatività, l’amore e la passione per la ristorazione alla simpatia e preparazione di Francesco e Valentino?
Di sicuro l’IPSSAR annesso al Convitto Nazionale “R. Bonghi”!
L’Istituto forma futuri receptionist, chef, pasticcieri, maître, barman e barlady e sommelier, coniugando preparazione culturale e professionale.
È una scuola dinamica e sempre attenta alle nuove richieste del mondo del lavoro.
Gli alunni di accoglienza turistica simulano il lavoro in albergo dal primo contatto con i clienti alla loro partenza: li accolgono con il sorriso, dialogano durante il soggiorno e danno informazioni turistiche sul territorio. Ma non solo… effettuano esercitazioni pratiche per diventare animatori turistici, guide turistiche, tour operator, organizzatori di eventi, hostess o steward di terra o di volo, addetti alla promozione turistica on line.
Gli studenti dell’indirizzo di sala e bar imparano a conoscere le attrezzature e le regole per il loro utilizzo, iniziano con le basi della caffetteria per poi realizzare aperitivi, cocktails, si occupano della mise en place dei tavoli per la simulazione di buffet, cene di gala, serate a tema, curano i diversi stili di servizio di un ristorante e svolgono anche lezioni di conoscenza dei vini.
Gli alunni dell’indirizzo di cucina e di pasticceria effettuano semplici preparazioni ai primi anni per poi realizzare man mano piatti della cucina e pasticceria tradizionale italiana ed estera, strutturano menu completi e simulano il servizio di un ristorante per colazioni, pranzi o cene, ma anche per grandi eventi.
E cosa hanno preparato per questa puntata di “Dallo shaker alla padella”?
Francesco e Valentino sono stati accolti alla reception da Elena e Kevin, due studenti di accoglienza turistica, ed hanno iniziato il loro tour all’interno dei vari laboratori dove ad attenderli c’erano i docenti ed alcuni alunni di quarto e quinto anno.
Via con le preparazioni… si inizia con il Clover Club, un cocktail a bassa gradazione alcolica, piacevole alla vista ed al gusto, si prosegue con un primo piatto che ricorda i colori della Primavera ed i profumi e i sapori della Daunia e si conclude con una bavarese al topinambur ed all’arancia con glassa al cacao e peperoncino.
Francesco e Valentino hanno degustato ed apprezzato, ora tocca a voi. Provate le ricette a casa e fateci sapere.

Gli studenti del Convitto Nazionale Statale “Ruggiero Borghi”


Un grazie di cuore a tutto lo staff che anche quest’anno mi ha supportato e soprattutto sopportato per tutte le 14 puntate realizzate e al mio collega e amico Valentino De Troia, con cui ho condiviso l’intero percorso che ci ha portato fino a questo punto. 
E grazie alla redazione di Luceraweb che ci ha aiutato a superare i momenti più difficili che abbiamo affrontato quest’anno. Senza i loro consigli, non ce l’avremmo mai fatta.

Francesco Loconte


Bravi Noi!! Abbiamo centrato anche questo obiettivo ed anche questa volta abbiamo vinto pure questa sfida, ma non in una gara dove importa chi ha vinto o chi ha perso o se i numeri sono tanti o pochi, quello fa parte della matematica e del dopo: Oggi invece scrivo a sentimento perché si è vinto nella gara su se stessi, dove sai che devi migliorarti ed essere sempre meglio della volta precedente e mai perfetti!! Perché la perfezione è solo la peggiore scusa per smettere di migliorarsi!!  
E di migliorare non smetto mai, il mio EGOismo non me lo permette e la mia cucina me lo chiede! Ecco perché ho proposto di registrare a scuola l'ultima puntata quando Francesco aveva penZato di ospitare i ragazzi dell'Istituto Alberghiero in studio, scelta condivisa con entusiasmo da tutti, perché nel mio cammino di "cuoco per passione dalle dosi a sentimento", tra un corso e l'altro, ho riassaporato il piacere di essere di nuovo un allievo, ho voluto fare un salto indietro nel tempo e ritornarci... e a telecamere spente ho chiesto di poter tornare ancora a cucinare con loro... chissà!!!  
Cosa mi ha inZegnato quest'avventura? Rubo delle parole di Fabrizio Caramagna che dice che nella vita, come in cucina, il problema non sono gli ingredienti ma le dosi e, mi permetto di aggiungere, che le dosi devono essere e sono maledettamente a sentimento!

Valentino Moskillo De Troia

Scarica le ricette

La Primavera in Daunia

Il Clover Club Cocktail

Bavarese al topinambur e arancia

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Video allegati:



Condividi con:

0,0156s.