26/04/2022 10:16:10

Maggioranza più larga ma non più coesa

A ogni azione corrisponde una reazione. La legge della natura dice che deve essere uguale e contraria, ma quando si tratta di politica c’è sempre una serie di elementi da misurare con maggiore attenzione.
Dalle parti del Comune di Lucera l’ingresso di due nuovi elementi nella maggioranza ha reso lo schieramento più largo, ma non lo ha reso certamente più coeso. Anzi. C’è una calma troppo sospetta per non far pensare che qualcosa stia ancora bollendo sotto il coperchio di Palazzo Mozzagrugno dove ci si continua a guardare con grande circospezione, nonostante le parole sempre rassicuranti, quasi spocchiose, del sindaco Giuseppe Pitta, il quale è arrivato a dire in Consiglio comunale che le crisi sono solo dicerie di chi vuole solo "ricamare", e a dichiarare ai media foggiani che lui, no, non avrebbe voluto mai cambiarle le quattro Giunte fatte finora, è stato costretto dagli eventi e dalle circostanze. In questo contesto è evidente che stia diventando prigioniero delle sue stesse parole, mantenendo ostinatamente il punto e negando vanamente le evidenze, lanciando messaggi tranquillizzanti che però sembrano più che altro rivolti a chi è fuori città, chissà quanto trascurando che le maggiori attenzioni dovrebbe rivolgerle a chi gli sta (almeno ufficialmente) più vicino.
Perché quando si tratta di leggi naturali, la matematica non ammette deroghe e spiegazioni, ma solo conteggi che in politica valgono per le presenze e soprattutto per le assenze.
E queste ultime vanno valutate con attenzione, assieme alle mancate risposte al telefono, fosse anche per concordare una riunione di maggioranza, una conferenza di capigruppo o una data per il Consiglio comunale. Del resto, pure nell'ultima seduta della scorsa settimana i numeri erano piuttosto precari al momento dell'approvazione degli argomenti, e se la minoranza fosse uscita tutta dall'aula, non ci sarebbe stato nemmeno il numero legale. Ma nell'ultimo anno tutto questo non è novità, visto che il gruppo “R-Innoviamo” Lucera per mesi non ha fatto presentare il proprio assessore in Giunta, poi è rientrato, poi è nuovamente uscito seguendo un copione “teatrale”, e in generale Giuseppe De Sabato e Franco Ventrella dalla fine del 2021 stanno scalpitando e rivendicando maggiore visibilità e considerazione sugli argomenti e sulle richieste presentate. Ma da quando Antonio Dell'Aquila e Davide Colucci hanno dichiarato il loro appoggio (per ora “esterno”), è calato il silenzio. 
Ma non è musica, è sempre matematica, perché pare sia tornato sul tavolo quel pallottoliere utilizzato negli ultimi giorni di maggio dell’anno scorso, quando si cercava di capire quante firme fossero realmente disponibili per chiudere l’attuale esperienza amministrativa a Corso Garibaldi. Non se ne fece niente, quella volta l’iniziativa di arrivare a 13 fallì anche prima di cominciare, e quindi è comprensibile che una eventuale ripresa di quella idea vada ponderata con grandissima cautela, e attuata solo in caso di certezza. E a contarle le firme potenzialmente disponibili, almeno sulla carta, al momento non si dovrebbe arrivare già molto lontano dal numero fatidico, ma la regia occulta di questa operazione si tiene coperta, blandisce pezzi di maggioranza e aspetta l’occasione giusta per rendere “popolare” il proprio intendimento, con una suggestione allettante di creare una nuova coalizione con a capo un candidato sindaco donna.
Pitta ovviamente sa tutto, e sa pure che nel frattempo può sempre rientrare tutto, ancora una volta dicendo e facendo sapere che si tratta di malignità gratuite. Ma gli scenari sono fatti per essere analizzati, non per essere smentiti. Magari tutto si aggiusta prima di sabato, con la promessa di una passeggiata risolutiva sull’area incolta tra Via Montesanto e Viale Ferrovia. 
“Come si cambia, per non morire”, canta Fiorella Mannoia. A Lucera certe volte basta cambiare la collocazione di una cubatura, e per non morire basta anche soltanto capire cosa bisogna fare, perché no, pure al cimitero.

Riccardo Zingaro

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.