07/05/2022 09:50:39

Difficoltà e richieste per il Giudice di pace

All’ufficio del Giudice di pace di Lucera, l’unico presidio della provincia di Foggia oltre al tribunale del capoluogo, mancano due unità del personale previsto nella pianta organica e pure una fotocopiatrice a disposizione degli avvocati.
Lo denuncia l’Associazione Lucera Forense, alla sua prima iniziativa pubblica dopo la sua recente costituzione, finalizzata a dare voce al settore in aperta crisi sotto diversi punti di vista.
Nell’occasione, il sodalizio presieduto da Raffaele Lepore ha evidenziato le difficoltà anche per l’utenza che si rivolge alla struttura di Via Magellano, auspicando inoltre il suo ritorno alla sede originaria di Piazza Nocelli, chiedendo formalmente il provvedimento a tutti gli organi giudiziari del distretto di Corte di Appello.

Questa soluzione, secondo l’Associazione, rappresenta per le istituzioni, la magistratura, l’avvocatura e i cittadini “una essenziale occasione per restituire maggior prestigio all'amministrazione della giustizia e consentire di palesare, ancora una volta, le bellezze artistiche di una città d'arte spesso minimizzate. La collocazione in Piazza Nocelli, nel pieno centro della città, rappresentava una fonte importante di accrescimento sociale ed economico della nostra cittadina, così da consentire anche ai commercianti e ristoratori di beneficiare della presenza di avvocati e utenti, circostanza questa di non scarso rilievo considerate le difficoltà economiche del periodo”. 

Il secondo piano di Palazzo De Troia, in effetti, risulta ristrutturato dopo le traversie giudiziarie degli ultimi anni, e a Natale scorso è stato utilizzato anche per l’allestimento della Casa di Babbo Natale. 

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.