10/06/2022 10:00:02

Novità per fatturazioni e dichiarazioni

Entro il 30 giugno prossimo tutti coloro che hanno ricevuto aiuti “covid” sono obbligati a compilare una dichiarazione fiscale al fine di dichiarare la spettanza o meno del contributo ricevuto, pertanto gli interessati (cioè chi ha ricevuto contributi nel 2020 e 2021) devono comunicare se hanno beneficiato di altri aiuti come contributo bando Inail, agevolazioni sulle locazioni, crediti di imposta, etc…
Questa informazione è di capitale importanza per verificare eventuali splafonamenti nel rispetto delle regole del de-minimis.
La dichiarazione presenta anche la forma di “atto di notorietà” che comporta sanzioni penali in caso di affermazioni non veritiere.

NUOVO OBBLIGO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA PER LE OPERAZIONI CON L’ESTERO
Dal 1° luglio per le fatture emesse nei confronti di operatori esteri (europei ed extraeuropei) scatta l’obbligo del formato elettronico. Si tratta di una normale fatture emessa per la quale il codice destinatario sarà formato da 7 “X” (XXXXXXX). 

ACQUISTI DALL’ESTERO: NUOVI ADEMPIMENTI
Sempre dal 1° luglio, per gli acquisti effettuati da operatori esteri (europei ed extraeuropei) scatta l’obbligo di emissione dell’autofattura in formato elettronico. Entro il 15 del mese successivo a quello della ricezione della fattura estera, il contribuente italiano dovrà emettere l’auto-fattura con integrazione dell’Iva da assolvere nel nostro Paese in modalità elettronica e trasmetterla all’Agenzia delle Entrate.

STUDIO VIOLA & PARTNERS

Per info: studioviolafeliciano@alice.it
tel.0881-549932   

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.