13/06/2022 21:14:28

L'assessore Venditti replica a Folliero

Egr. Direttore
vorrei fornire alcuni chiarimenti in ordine alle dichiarazioni rese dalla signora Concetta Folliero, riportate nell’articolo “La protesta contro la Tari resta sulla tastiera”, sperando che la presente replica possa trovare spazio.
La suddetta cittadina ha, infatti, affermato che “Questa è l’Amministrazione dei selfie sempre pronti a farsi fotografare per qualunque occasione, poi quando si tratta di ascoltare i cittadini, allora spariscono tutti”.
Quanto detto non mi trova d’accordo.
Non per mero spirito di contrapposizione tipo “Tu protesti ed io polemizzo”.
No. Non è così. Non mi appartiene questo modo di pensare ed agire.
Se ha notato, non partecipo mai alla bagarre politica, inerente i più disparati argomenti amministrativi, convinto che la democrazia si caratterizzi per il “controllo diffuso” sulle scelte che l’Amministrazione prende.
Non ho espresso, neanche in questa occasione, alcun giudizio in ordine all’odierna manifestazione convinto che tutti possano esprimere le proprie idee. 
Sono un amministratore di questo Comune e, pertanto, sono tenuto a dare delle risposte alla cittadinanza relativamente al mio impegno quotidiano.
Alla luce di tale premessa faccio, quindi, presente quanto segue: oggi, alle ore 8:50, mi sono recato in Comune, prima presso gli uffici del V settore, e, poi presso la sede centrale, per occuparmi, come al solito, delle deleghe assegnatemi dal Sindaco.
Dopo aver svolto le principali incombenze quotidiane, interfacciandomi con i dirigenti ed i funzionari di riferimento, mi sono allontanato da Palazzo Mozzagrugno, alle ore 10:15 circa, per impegni politici e professionali.
La conferma, a quanto da ultimo riportato, può essere fornita da un attuale consigliere di minoranza.
Sono rientrato presso la sede centrale alle ore 11:40 circa.
L’organizzatrice citata mi ha, sicuramente, visto fare ingresso nel Palazzo di Città. Le sono passato dinanzi.
Mi sono trattenuto in Comune, terminando quanto dovevo e potevo fare, attesa l’assenza per ferie di alcuni funzionari, fino alle ore 13:40 circa.
Non sono stato contattato telefonicamente da alcuno né, tanto meno, mi è stato chiesto alcunché al mio rientro.
Credo fortemente nell’ascolto della cittadinanza anche quando, quest’ultima, protesta.
Evidenzio che sarebbe bastata una telefonata per concordare l’orario dell’incontro. 
Avrei ascoltato le rimostranze sollevate che, prontamente, avrei  “girato” al Sindaco, assente per motivi personali, come formalmente comunicato da giorni.
Il Primo Cittadino è solito ricevere ed interloquire con la cittadinanza non sottraendosi mai al confronto.
L’incontro, infatti, ci sarà al suo rientro come “concordato”.
Le precisazioni fornite cercano di riallineare una narrazione incompleta che, per sua natura, tende ad essere strumentalizzata politicamente seppure i fatti, presto o tardi, si incaricherebbero di dichiararla spergiuro.
Chiudo con una piccola nota di colore: di selfie cerco di farmene pochi anche perché non sono fotogenico!
Cordiali saluti
Assessore Claudio Venditti

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0625s.