21/07/2022 07:21:25

StradaxStrada, senza marciapiedi

C’è una piccola svolta sul pacchetto di lavori previsti e annunciati nell’ambito del programma “StradaxStrada”, per il quale la Regione Puglia ha assegnato 1,25 milioni di euro al Comune di Lucera.
I progetti erano pronti, i luoghi su cui intervenire stabiliti, ma le gare d’appalto non sono partite perché nel frattempo i costi edilizi sono aumentati sensibilmente, e quasi certamente nessuna impresa sarebbe stata interessata a partecipare senza un adeguamento dei prezzi, pure previsto dal recente decreto “Aiuti” attualmente nella misura del 20%. 

“Per far fronte ai suddetti aumenti – si legge nella delibera di Palazzo Mozzagrugno – è previsto che 1) le Stazioni Appaltanti possono rimodulare le somme a disposizione indicate nel quadro economico degli interventi; 2) possano essere utilizzate somme rinvenienti da interventi ultimati; 3) si possa attingere a contributi statali pubblici, tramite l’accesso ad un fondo ministeriale per l’avvio di opere indifferibili. Ma dalla rimodulazione delle somme dei quadri economici dei progetti e dagli interventi ultimati si possono ricavare piccole somme, improponibili per coprire il fabbisogno necessario all’adeguamento dei progetti, e alla data attuale non si hanno notizie in merito al previsto fondo ministeriale, in quanto non sono ancora stati pubblicati i Decreti di attuazione. Dopo aver chiesto alla Regione Puglia di individuare una procedura che potesse permettere all’ente di bandire le procedure di appalto, al momento non è possibile possibile percorrere nessuna delle soluzioni prospettate”.

E siccome non è possibile bandire una gara senza la completa copertura finanziaria, la Giunta Pitta ha quindi affrontato la questione con una decisione che può rappresentare una svolta e perlomeno avviare una parte dei lavori di rifacimento di un lungo elenco di strade cittadine: è stato disposto di “procedere con uno stralcio di quota parte delle opere previste nel progetto relativo ai lavori di ‘Rifacimento del manto stradale di Via San Severo e adeguamento alle normative, rifacimento di strade e marciapiedi del centro urbano’, per consentire la copertura finanziaria derivante dall’incremento del 10%”.
In buona sostanza, si interverrà con una modifica dei progetti, rinunciando per il momento alle lavorazioni relative ai marciapiedi, il cui importo viene ritenuto sufficiente a compensare integralmente gli incrementi dei prezzi di entrambi i lavori che poi dovranno essere successivamente e nuovamente approvati dalla Regione Puglia che li finanzia.

Ad eccezione di Via Aspromonte, per la quale esisteva già un piano presentato anni addietro dall’ingegner Mario Rotunno, per tutti gli altri luoghi gli elaborati sono stati redatti dal raggruppamento temporaneo di professionisti capeggiati dall’ingegner Giovanni Di Croce, e composto anche dal geometra Carmelina Falcone e dall’altro ingegnere  Pietro Bonante, percettori di un compenso di 48.543 euro, dopo la presentazione di un ribasso dell’1%.

Riccardo Zingaro

Elenco strade: Via San Severo, nel tratto urbano della Sp. 109, Via Aspromonte e poi Via de Peppo Serena, Via Volta, Via Polo, Via Magellano, Via Cervi, Via Turati, Via della Pace, Via Nenni, Via Toscanini, Via Gioberti, Via Labriola, Via Croce, Via Einaudi, Via Galilei, Via Salvemini, Piazza Bachelet, Via Rosmini, Via De Nicola, Via Grieco, Via della Robbia, Via da Vinci, Viale Castello, Via Indipendenza, Via Firenze, Via Torino, Via Bari, Via Appennini, Via Cavour, Via Roma, Via Trani, Via Lecce, Via Kolbe, Via Mascagni, Via Onorato, Via Tasso, Via Bellini, Via Pellegrino, Via Tributa, Viale Dante.  
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.