06/09/2022 09:33:34

Nessun trasloco per il Tommasone

“Sono partite le operazioni di trasloco e riorganizzazione delle aule didattiche all'interno dell'istituto Tommasone. Le lezioni inizieranno regolarmente il 12 settembre e non ci saranno trasferimenti di classi in altri istituti”.
L’annuncio lapidario del sindaco Giuseppe Pitta sembra chiudere definitivamente (salvo complicazioni in corso d’opera) il dibattito sul destino della popolazione scolatica (500 persone circa) della scuola di Piazza Matteotti, per la quale è imminente l’inizio di profondi lavori di adeguamento sismico per un importo di 2,5 milioni e per una tempistica stimata di due anni. 

Nelle ultime settimane è stato detto tutto e il contrario di tutto, con la partecipazione attiva dei genitori che hanno contestato la scelta, chiedendo soluzioni alternative come magari quella di ricorrere all’istituto San Leonardo che avrebbe messo a disposizione 14 aule, ma a fronte di un corrispettivo economico del Comune che evidentemente non ha voluto stanziare.
Ovviamente non sono mancate le polemiche politiche che non si stanno placando, tant’è vero che cinque consiglieri di minoranza hanno rinnovato la richiesta di convocazione di una seduta monotematica sul tema, con carattere di urgenza e quindi prima dell’inizio delle lezioni previste per il 12 settembre.

Francesco Aquilano, Francesca Niro, Vincenzo Checchia, Raffaele La Vecchia e Fabrizio Abate hanno rilanciato dopo che ieri mattina è saltata la conferenza dei capigruppo per mancato raggiungimento del numero legale.
“Riteniamo che la mancata convocazione in tempo utili – hanno scritto - rappresenti una gravissima mancanza di rispetto nei confronti di così tante famiglie che hanno il diritto di veder chiariti i propri legittimi dubbi, anche per fugare le menzogne più volte affermate pubblicamente dal primo cittadino”.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.