14/09/2022 10:16:49

Due arresti e un locale sigillato

Risalgono alla scorsa settimana o addirittura a oltre dieci giorni fa due arresti operati dai carabinieri della Compagnia di Lucera, resi noti soolo stamattina dal comando provinciale di Foggia, su disposizione della procura.

Il primo si riferisce alla tarda serata di sabato 3 settembre quando i militari hanno intercettato un rumeno 25enne, da anni residenti in città, che confabulava con altre persone seduto su uno scooter. Alla richiesta di fornire generalità e documenti, anzichà ottemperare, il giovane ha acceso il mezzo e con un colpo di acceleratore ha puntato verso uno dei due carabinieri, provocandogli ferite giudicate guaribili in 5 giorni. Quando è stato comunque bloccato con qualche difficoltà, addosso gli è stato trovato un modico quantitativo di hashish ed è stato sanzionato ulteriormente per guida senza patente e senza la copertura assicurativa. E’ quindi finito in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale ed è stato portato al carcere di Foggia. 

Venerdì scorso, invece, c’è stata agitazione in Via Pasubio, davanti a un circolo ricrativo “visitato” dai carabinieri di Via San Domenico, coadiuvati da una unità cinofila e da un team dello "Squadrone Eliportato Cacciatori" di Puglia. E proprio il cane Kiki ha consentito di rinvenire una ventina di "pezzi" di hashish, nascosti all'interno del borsello in uso alla persona che gestiva in quel momento il locale, oltre a una somma di denaro ritenuta verosimilmente provento dell'attività di vendita della droga. 
In questo caso è stato arrestato in flagranza un 50enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, misura poi convalidata dal giudice. Il locale è stato sequestrato penalmente dai militari mediante apposizione dei relativi sigilli, dopo che era stato più segnalato dai vicini residenti come possibile luogo di spaccio.

Red. 
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.