02/11/2022 18:03:32

La storia del diritto internazionale è a fumetti

“Il diritto internazionale è dovunque, ormai: dalle regole del commercio internazionale a quelle sulla tutela dei diritti fondamentali o dell'ambiente. Ma resta però un oggetto poco identificato”. 
Parte da questo presupposto “Une histoire du droit international – De Salamanque à Guantanamo”, un affresco storico, che si basa su molti esempi concreti attraverso i secoli, scritto da due professori di diritto internazionale della Libera Università di Bruxelles,  Olivier Corten e Pierre Klein.

Il 3 novembre, alle 15.30, in modalità duale, sia in presenza sia in collegamento, al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Foggia si terrà la prima presentazione in Italia del primo volume a fumetti sulla storia del diritto internazionale, appena pubblicato da Futuropolis. 
Olivier Corten e Pierre Klein ne discuteranno con Gianpaolo Maria Ruotolo, professore di diritto internazionale nell’Università di Foggia. 

Molto esplicativa la quarta di copertina del libro: “Questo fumetto spiega tutto! Dalle prime dottrine della guerra giusta, formulate dalla scuola di Salamanca nel XV secolo, alla prigione di Guantanamo o alla guerra in Ucraina, mostra come gli Stati abbiano creato un numero sempre crescente di regole e istituzioni per governare le loro interazioni. 
Una lettura critica del diritto internazionale, sempre diviso tra una dimensione etica (il diritto come vettore di progresso e di civiltà) e una dimensione politica (il diritto come strumento di potere tra gli Stati). 
Perché parliamo portoghese in Brasile e spagnolo in America Latina? 
Perché i confini degli Stati africani seguono così spesso linee rette che separano popoli che un tempo erano uno? 
Come spiegare che Bashar Al-Assad è ancora al potere in Siria mentre Muammar Gheddafi ne è stato cacciato in Libia? 
E se tutto questo avesse qualcosa a che fare con il diritto internazionale? 
Questo documento eccezionale presenta il diritto internazionale in una una prospettiva storica, la più idonea a promuovere la comprensione dei principi e del funzionamento dell'ordinamento giuridico internazionale così com'è oggi. È difficile, ad esempio, comprendere l’attuale dibattito sulla alla situazione in Siria senza avere le idee chiare sulla nozione di sovranità, un concetto che è stato formalizzato a partire dal XVII secolo e la cui portata è diventata più chiara nel tempo e nella pratica”. 

Red.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.