29/10/2022 11:51:18

Cinque arresti dei carabinieri per droga

Cinque arresti per droga, con il ritrovamento di circa due chili e mezzo di stupefacenti, tutti sequestrati. E’ questo il bilancio di due mesi di attività nel settore per i carabinieri della Compagnia di Lucera che riferiscono di aver intensificato i controlli nell’ambito di un fenomeno definito “dilagante”. 
La prima iniziativa risale al 1° settembre, nei confronti di un 23enne già noto alle Forze dell’Ordine. E’ stato fermato in Via San Severo e, dopo essere stato portato in caserma, gli sono stati trovati addosso 97 grammi di hashish, occultati negli degli slip. Dopo una brevissima detenzione ai domiciliari, è tornato in libertà su disposizione del giudice. 
Nel pomeriggio del 9 settembre, i militari, con unità cinofila e personale dello Squadrone Cacciatori di Puglia, hanno svolto verifiche in un circolo privato di Via Pasubio dove un 50enne, anch’egli conosciuto ai carabinieri, è stato trovato in possesso di 31 grammi di hashish già suddivisi in una ventina di singole dosi, pronte per la vendita. Anche in questo caso l’indagato è passato dal carcere prima di essere rimesso in libertà, mentre il circolo è stato posto sotto sequestro perché ritenuto “luogo di spaccio”. 
Il 22 settembre è toccato a un altro 23enne, più volte denunciato e arrestato per questioni legate alla droga. In questa occasione, al termine di una perquisizione nella sua abitazione in zona 167 è stato rinvenuto un vero e proprio bazar: 420 grammi di hashish, 40 di eroina, 35 di cocaina e circa 15 di marijuana, oltre a diverso materiale ritenuto dagli inquirenti strumentale alle operazioni di pesatura e confezionamento delle singole dosi da spacciare. Dopo le formalità giudiziarie, è stato tradotto agli arresti domiciliari.
Nel pomeriggio del 7 ottobre il servizio di controllo coordinato del territorio è stato svolto per la vie della città, da parte del Nucleo Operativo di Via san Domenico, assieme a un team dei Cacciatori di Puglia e a un’unità cinofila di Modugno. In questo l’operazione ha portato a due esiti distinti.
E’ stato rinvenuto un “essiccatoio” realizzato all’interno di un box ubicato all’interno di un garage condominiale, con oltre una trentina di piante di marijuana ad essiccare, oltre ad alcune buste con fiori e foglie della medesima sostanza già divisi, il tutto per oltre un chilo e mezzo di stupefacente. Il proprietario è risultato un 25enne incensurato, posto prima ai domiciliari, con la misura poi convertita nell’obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria. 
Nel secondo caso, a breve distanza da quel garage, in un appartamento di un 46enne sottoposto a perquisizione, sono stati trovati oltre 170 grammi di marijuana, 12 di hashish e 1,5 di cocaina, assieme a vario materiale utile alla realizzazione delle singole dosi. L’uomo risulta essere ancora oggi agli arresti domiciliari. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.