07/01/2023 22:17:16

La Voce

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 3,13-17)
In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.  Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».


Giovanni invitava il popolo a prepararsi alla venuta imminente del Messia. Per farlo battezzava con acqua. Chiunque veniva battezzato risorgeva a nuova vita. Si sentiva rinato! Lo stesso Gesù si fa battezzare da Giovanni. Alla fine di questo rito una voce dal cielo dice chi è quell'uomo. Giovanni già ne era consapevole, ma un segno per tutti i presenti era necessario! 
"Questi è il Figlio mio"! Questa stessa voce si sente nel cuore di ogni battezzato. Il Signore ci chiama "Figlio mio"! 
Il battesimo è un sacramento potentissimo. Ci rendiamo conto di chi siamo? Siamo Figli di Dio!

di Animatori Salesiani

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0166s.