23/01/2023 10:56:28

La notte ‘stellata’ del Convitto Bonghi

Il Convitto Bonghi mette l’abito da sera, e lo farà giovedì 26 gennaio a partire dalle 18 e fino alle 22, proponendosi di mostrare in quattro ore il meglio della sua offerta didattica, declinata con le sue migliori potenzialità e ricorrendo a tutti i talenti dei suoi indirizzi professionali: alberghiero, industriale e moda. 
Sarà occasione per iscriversi direttamente al prossimo anno scolastico, nel corso della kermesse intitolata “Notte stellata – Sapere e Sapori al servizio del territorio”.

Il programma, curato dagli alunni con i rispettivi insegnanti, prevede l’introduzione da parte di Donato Parisano con la lettura di brani a tema, accompagnato dall’alunna Eleonora Conte al pianoforte. Seguirà la visita agli stand dimostrativi diretti da ex alunni dell’istituto che hanno già avviato la propria carriera nel mondo del lavoro, come Leonardo Cardone (Radici), Simone Barbaro (Wedding & Event Planning), Martina Viscecchia (Civico 276), Veronica Delle Donne (Magic Animation), oltre ai Diversabili con la loro famosa cioccolateria.
Saranno ovviamente presenti anche gli alunni frequentanti, con l’esposizione di abiti, la presentazione di creazioni laboratoriali di meccatronica e di robotica e la proposta di pietanze internazionali.
La serata sarà inoltre animata da esibizioni musicali, grazie all’intervento di docenti e maestri: percussioni tribali “Kamben kaffo” con Gioele Tartaglia, instrumental music con Susanna Pacifico, Donato Latella e Francesco Pio De Rosario, karaoke e live music con Agostino Sena, live Music con Valeria Maielli e la sua band, danza popolare con il gruppo Ethnos, danze caraibiche con Luca Gramazio e Alessandra D’Angelo, tango argentino con Raffaele Ferrante e Simona Gentile.
Interverrà pure il comitato cittadino “Spazio Bianco” per dialogare e confrontarsi con le nuove generazioni e per condividere idee e progetti, così da “formare il cittadino che conosce, ama e rispetta la città”. 
Non mancheranno preparazioni di street food e degustazione dei vini “La Marchesa” e, viste le temperature, di un buon bicchiere di vin brulè.

“Siamo certi che la nostra scuola potrà presentarsi al meglio alla propria utenza in vista della scadenza delle iscrizioni – ha commentato il rettore Matteo Capra – e dopo l’Open Day di domenica scorsa, abbiamo creduto opportuno aprire la nostra scuola al pubblico anche con orari straordinari della segreteria didattica. Siamo certi che sarà un modo innovativo di presentare la propria offerta formativa. Creeremo un evento cittadino da ripetere ogni anno”. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.