24/02/2023 12:49:15

Dal Pnrr 11 milioni per il liceo di Lucera

Dopo i primi 49 milioni di euro di cui nel 2022 ha beneficiato la Puglia per il primo “Piano di Messa in Sicurezza e Riqualificazione delle Scuole”, ricaduti su 21 edifici, il ministero dell’Istruzione ha assegnato altri circa 67 milioni che la Regione ha ripartito su altri 25 istituti, sempre attingendo dai fondi del Pnrr per l’edilizia scolastica, in particolare dalla missione Missione 4, Componente 1 – Istruzione e ricerca – Investimento 3.3: “Piano di messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole”.
In questa tornata figura anche il liceo Bonghi-Rosmini di Lucera per il quale sono stati previsti ben 11 milioni di euro per interventi (con un progetto esecutivo già disponibile) di adeguamento, miglioramento sismico ed efficientamento energetico, su una superficie di almeno 6.500 metri quadri e per una volumetria di oltre 23 mila metri cubi. L'obiettivo è portare la classe energetica dell’edificio dalla E alla A3 ma anche realizzare un nuovo edificio nel cortile retrostante, così da accorpare in un unico luogo anche gli alunni del plesso di Via Cavalli che avrebbe bisogno di profondi interventi strutturali.  
Le risorse saranno gestite direttamente dalla Provincia di Foggia che è il soggetto materialmente destinatario.
In Capitanata figurano anche quattro Comuni: Apricena, con il plesso "Torelli" e 2,5 milioni di euro, Deliceto con il suo plesso scolastico e 369 mila euro, Vico del Gargano con circa un milione per la scuola media “Grimaldi”, e Foggia con il comprensivo “Pascoli-Santa Chiara” con altri 3 milioni. 

Gli uffici romani e baresi hanno valutato quasi 350 proposte progettuali, tra quelle presenti nel Repertorio del fabbisogno dell’edilizia scolastica istituito nel 2019 e valutate in base a criteri predefiniti. Gli interventi selezionati sono per la maggior parte interventi di messa in sicurezza, in particolare di adeguamento sismico e in tre casi di demolizione e ricostruzione delle stesse scuole. 
Dalla Regione hanno precisato che l’elenco è stato trasmesso al ministero il 17 febbraio e ora sarà il ministero ad effettuare le necessarie verifiche per la sottoscrizione degli accordi con gli enti locali individuati. 

“Per giungere alla proposta dei 25 interventi - ha commentato l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo - abbiamo avviato già dal mese di dicembre un ciclo di incontri a Bari, a Taranto, Brindisi, Lecce e Foggia, coinvolgendo la quasi totalità degli enti locali pugliesi, con la finalità sia di fornire supporto tecnico sulle diverse linee di finanziamento regionali, statali e comunitarie, sia di definire insieme la programmazione di edilizia scolastica. Una sinergia proficua e silenziosa che caratterizza da sempre il rapporto del mio assessorato con gli enti locali, soprattutto nell’ambito della riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico esistente. Il Pnrr è una straordinaria opportunità ma anche una sfida, è importante impegnare nel miglior modo possibile queste risorse”.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0313s.