30/08/2023 07:36:37

Cosa considerare per l’acquisto di uno smartphone

Comprare uno smartphone non è mai stato così difficile: con l’ampia scelta di cellulari che si trova oggi nei negozi, acquistarne uno può diventare una vera epopea. Come sapere se si sta facendo la scelta giusta? Come si può dire di aver trovato lo smartphone adatto a sé? 
Ci sono diversi fattori da tenere in considerazione durante questa scelta, e caratteristiche che uno smartphone dovrebbe avere per assicurare buone prestazioni e anche una durata maggiore nel tempo. Ma quali sono? 
Ecco le principali caratteristiche degli smartphone da considerare durante la scelta del proprio prossimo device. 

Il processore
Tra i primissimi elementi da tenere in considerazione c’è il processore, che rappresenta in pratica il cervello dello smartphone. Infatti, è la parte che va a determinare la potenza del dispositivo: prima di guardare l’estetica, è quindi importante valutare questo aspetto, puntando su smartphone di potenza medio-alta. 

La RAM 
La parola RAM è sempre presente nella descrizione dei vari smartphone, ma di che si tratta? Meglio detta memoria RAM, rappresenta la capacità del dispositivo di eseguire applicazioni e processi nello stesso tempo: in pratica, più ce n’è e più il cellulare sarà funzionale, veloce e reattivo. 
Per ottenere prestazioni molto elevate, è bene puntare su modelli che abbiano almeno 2 GB di RAM, ancora meglio se ne hanno 4 GB, come quella che si trova sul modello Galaxy A13 di Samsung. 

La fotocamera 
Uno dei motivi per cui si utilizza maggiormente lo smartphone oggi è per scattare fotografie. La possibilità di immortalare in pochi secondi ogni istante della vita è qualcosa che ha stravolto il mondo della fotografia, e infatti le prestazioni fotografiche degli smartphone stanno diventando ogni anno sempre più elevate. 
Oggi non è raro ritrovarsi davanti a cellulari con tre o quattro lenti sul retro: ma è davvero necessario? Dipende da quali sono le proprie esigenze. Se si cerca uno smartphone che possa offrire altissime prestazioni fotografiche e magari tante funzionalità particolari, allora ci si dovrà per forza orientare verso uno di questi modelli più nuovi e avanzati. Oltre al sensore standard, ci si può divertirti a scattare foto spettacolari grazie ai sensori ultra-grandangolari, a uno zoom in grado di scattare macro senza rovinare la nitidezza dell’immagine e altre qualità molto apprezzate come lo stabilizzatore. 
Se però si cerca solo un dispositivo che faccia delle belle foto senza nessuna esigenza particolare di risoluzione e qualità, in generale tutti quelli della fascia medio-alta sapranno accontentare le proprie esigenze. 

La batteria 
Infine, un elemento indispensabile per valutare l’efficienza di uno smartphone è la batteria, e in particolare la sua durata. Come capire se il cellulare riuscirà a durare a lungo o, al contrario, si scaricherà in fretta? Basta guardare la capacità della batteria, ovvero il principale indicatore per capirne la qualità. Più la capacità è maggiore, più il dispositivo durerà durante la giornata. Allo stesso tempo, però, impiegherà anche più tempo a ricaricarsi. 
Per questa ragione una mossa furba è acquistare un caricatore potente: fino a poco tempo fa raggiungevano al massimo i 5W, oggi invece si possono trovare anche da 20, 40 e persino 100W. Questa maggiore potenza garantisce una ricarica rapida anche per i dispositivi con batterie di grande capacità. Fondamentale è valutare la compatibilità dello smartphone con il caricatore, perché una potenza eccessiva rischia invece di causare danni alla batteria. Infine, oggi in commercio si trovano anche smartphone che prevedono la ricarica senza fili. La modalità wireless di solito richiede tempi di ricarica più lunghi, e ha anche lo svantaggio di non poter utilizzare lo smartphone mentre sta caricando, perché deve rimanere appoggiato sull’apposito caricatore senza fili. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0160s.