14/09/2023 08:03:32

Al liceo Bonghi due importanti novità didattiche

Il liceo Bonghi-Rosmini di Lucera si arricchisce di due importanti novità didattiche a partire da questo anno scolastico, entrambi riguardanti l’indirizzo scientifico. In Viale Ferrovia è stato attivato, con due classi prime già complete, il cosiddetto “Liceo Matematico”, nel quale viene data la possibilità di riporre maggiore attenzione alla materia, con il ricorso a ore aggiuntive di studio e formazione, in collaborazione con l’Università di Foggia e l’Unione Matematica Italiana, l’associazione che riunisce circa 3.000 scienziati del settore.
Si tratta del primo istituto della Capitanata ad avviare un percorso del genere, tanto all’avanguardia da aver perfino anticipato le linee guida poi riproposte sostanzialmente identiche dal ministero dell’Istruzione. 

Alla presentazione sono intervenuti tre esponenti dell’Università di Foggia: Giusi Toto, docente di Didattica e pedagogia speciale, Lucia Maddalena, direttrice del Dipartimento di Metodi matematici dell'economia e delle scienze attuariali e finanziarie, e il docente dello stesso settore, Luca Grilli. 
Tutti definito l’iniziativa con la volontà di non offrire nuove nozioni, ma di approfondire certe tematiche, in modo da indirizzare meglio la consapevolezza per la prosecuzione degli studi, favorendo anche un rapporto ravvicinato tra scuola e mondo accademico, del quale potranno beneficiare entrambi i versanti. 

La scuola diretta da Matteo Capra, inoltre, figura tra le sole 16 italiane secondarie di secondo grado (unica in Puglia) autorizzate proprio dal Miur ad attivare da subito il percorso triennale di “Biologia con curvatura biomedica”. A Lucera partirà materialmente tra due anni per chi oggi ha iniziato a frequentare, e consiste in un percorso di potenziamento di 150 ore totali, suddivise tra 120 svolte nei laboratori in sede con la formula dell’impresa formativa simulata, condotte dai docenti di scienze e da esperti individuati dall’Ordine dei Medici, organismo che dovrà anche indicare anche in quali strutture sanitarie gli alunni dovranno trascorrere le restanti 30 ore, secondo modalità già sperimentate attraverso i “Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento”.

“Per noi è una grande soddisfazione aver potuto introdurre questo ulteriore ampliamento dell’offerta formativa – ha commentato Capra – perché i partner sono di assoluta garanzia e credibilità, senza contare che le certificazioni rilasciate ai ragazzi provengono proprio da questi soggetti esterni che arricchiscono sin da subito il loro curriculum scolastico”.

Intanto, la Provincia di Foggia ha aggiudicato l’appalto per i lavori miglioramento sismico e funzionale dell’edificio di Viale Ferrovia, finanziato dal Pnrr con oltre 9 milioni di euro. La gara è stata vinta dalla Edil Costruzioni di Stornarella (la stessa dei 26 alloggi in zona 167) per un importo di 8,7 milioni, grazie al 10% di ribasso d’asta presentato.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0308s.