27/01/2024 07:52:36

La 'santità' di padre Angelo Cuomo

Il 2 gennaio scorso è stato il 34esimo anniversario della morte di padre Angelo Cuomo, avvenuta nel 1990. L’indimenticato (almeno per chi ha 50 anni di età) sacerdote murialdino sarà al centro di una conferenza organizzata dall’Università della Terza età, e programmata per lunedì 29 gennaio, alle 18, al Centro di Solidarietà Padre Maestro in Viale Aldo Moro a Lucera.
Sarà ospite padre Giuseppe Rainone, suo collaboratore, confratello e compaesano (entrambi sono originari di San Giuseppe Vesuviano), il quale ha operato a Lucera per 9 anni, proseguendo di fatto le attività di Cuomo, dopo avere praticamente assistito alla sua morte avvenuta in odore di santità. 
L’attuale Servo di Dio sarà raccontato in un incontro dal titolo “Padre Angelo Cuomo. Santo ieri - Santo oggi” da chi poi, non solo ha guidato l’Opera San Giuseppe di Lucera, ma è stato anche ministro provinciale della Congregazione e oggi Postulatore generale dell’Ordine fondato da San Leonardo Murialdo.

“C’è ancora tanta strada da fare nella promozione del culto – ha riferito Rainone durante un’intervista che finirà in un apposito speciale di Luceraweb – in vista di quel riconoscimento ufficiale da parte della Chiesa che deve passare anzitutto dalla proclamazione della sua venerabilità, e poi continuare nei passi doverosi verso la beatificazione e la santificazione. C’è da fare ancora del lavoro a livello diocesano, per poi proseguire nella competenza vaticana. Abbiamo la fortuna di disporre di un patrimonio di conoscenze e testimonianze che sono in possesso di persone viventi, per cui questa ricchezza rischia di essere dispersa”.
Grande punto di riferimento spirituale per i giovani di numerose generazioni, e fondatore dell’Opera San Giuseppe, padre Angelo Cuomo è stato protagonista della storia di Lucera del 20esimo secolo.

r.z.
 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.