01/04/2024 20:30:58

Il grande biliardo torna a far tappa a Lucera

Lucera torna a essere per il secondo anno consecutivo la capitale nazionale del biliardo, con la celebrazione della quinta prova del 24esimo campionato italiano specialita “Stecca 5 birilli”, disciplina che poi ospita proprio in Italia i maggiori interpreti a livello mondiale. L’appuntamento è dal 6 al 18 aprile, con tredici giorni di gare in programma all’hotel Vigna Nocelli dove verranno allestiti 15 tavoli da gioco, ai quali si aggiunge il tavolo “televisivo” circondato da tribune per gli spettatori, destinato agli incontri più importanti e soprattutto alle riprese in diretta trasmesse da Billiard Channel che assicurerà una copertura integrale anche in streaming di tutti i giorni delle gare e RaiSport che seguirà la fasi finali della manifestazione. Oltre al Billiard Challenge del circuito italiano, la kermesse prevede infatti anche altre competizioni, come la quarta tappa del campionato italiano femminile (nei giorni 13 e 14 aprile) e quello a squadre e misto. 

L’organizzazione è del Circolo Rolly, naturalmente sotto l’egida della Federazione Italiana Biliardo Sportivo e con la supervisione del comitato regionale Fibis Puglia-Basilicata. Il calendario nazionale prevede una vera e propria sfida suddivisa in tre fasi. La formula di gioco sarà la specialità “italiana” al meglio delle 5 partite ai 60 punti per il primo torneo di selezione e per il secondo torneo nazionale suddiviso a sua volta in due fasi, mentre al meglio delle 7 partite ai 60 punti per il torneo Pro. La tappa lucerina ha un montepremi di 50 mila euro, conteso da oltre un migliaio di iscritti, tra steccate, traversini, raddrizzi, giri, sfacci e garuffe. 

È annunciata la presenza di tutti i maggiori interpreti della specialità, sia a livello maschile che femminile, con i pugliesi tra i maggiori protagonisti. Torneranno il campione del mondo Andrea Quarta (di Carmiano, e vincitore della tappa precedente di Salerno) e quello europeo Michelangelo Aniello (di Mola) che hanno in bacheca una sfilza di tricolori e titoli continentali e iridati, ma anche campioni come Achille Mignolo (che vinse l’anno scorso a Lucera), Santi Caratozzolo (attualmente primo nella classifica provvisoria), Matteo Gualemi (secondo in graduatoria, seguito proprio da Quarta), Nicola Fillia, Riccardo Belluta, Marcello Di Lena, Fioravante Vecchione, Giovanni Triunfo (di Orta Nova) e Camilo Gomez, il figlio della leggenda mondiale Nenè.
Tre le donne, spiccano la campionessa europea Daniela Romiti (anch’ella pugliese di Fasano), e Lucia Biondolillo e Paola Meazzi fresche medaglie di bronzo nella stessa manifestazione disputata in Sardegna.

Resta da verificare la promozione del territorio per una kermesse che ha grande rilevanza mediatica ma che risulta sostanzialmente "invisibile" all'attenzione della popolazione, neanche spettatrice di un evento che avrebbe avuto bisogno di ben altra esposizione e coinvolgimento.

r.z.

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.