02/04/2024 11:46:26

Il Whistleblowing, questo sconosciuto

“La nuova disciplina del whistleblowing fra tutela del segnalante e protezione del segnalato” è il titolo di un evento promosso da Confindustria Foggia e fissato per venerdì 5 aprile alle 15 all’auditorium Santa Chiara in Via Arpi.
Si tratta del lancio da parte delle associazioni dei giovani imprenditori, avvocati, commercialisti e agricoltori a distanza di qualche mese dalla stipula, avvenuta lo scorso 5 dicembre, del protocollo d’intesa fra le stesse compagini con l’intento di fare rete e approfondire temi di comune interesse tra professionisti, imprese e territorio.
“Il tema scelto è quello del Whistleblowing – hanno fatto sapere - fondamentale strumento di compliance aziendale, tramite il quale un dipendente, collaboratore, professionista di un’azienda possono segnalare, in modo riservato e protetto, eventuali illeciti riscontrati durante la propria attività. L’argomento è di estrema attualità, posto che il Dllgs. 24/2023 ha rappresentato un importante punto di svolta rispetto a quanto sino ad oggi previsto dalla normativa di settore, attraverso l’implementazione delle pratiche già esistenti, l’introduzione di nuove discipline e tutele più blindate per i whistleblower. In questi mesi ci siamo confrontati molto e speriamo di riuscire a offrire un importante spazio di riflessione e approfondimento per tutti i destinatari di tale normativa, sia dal punto di vista dell’affiancamento professionale alle imprese, sia sotto il profilo dell’assistenza ai lavoratori”.
All’appuntamento, moderato da Valentina Cuocci, docente di Diritto privato comparato all’Università di Foggia, interverranno Maurizio Arena, avvocato penalista del Foro di Roma e membro della Commissione Antiriciclaggio del Consiglio Nazionale Forense; Carlo De Luca, commercialista e revisore legale a Salerno; Giuseppe Craca, magistrato al Tribunale di Bari.

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0161s.