07/05/2024 18:06:09

La truffa delle Poste, ma stavolta c’è un volto

La quantità di casi segnalati e denunciati negli ultimi giorni lascia intendere chiaramente che a Lucera siano in giro diversi truffatori che stanno mietendo numerose vittime, rigorosamente anziane, alle quali vengono raccontate le frottole più disparate per appropriarsi di denaro e preziosi direttamente nelle loro abitazioni.
Giovedì scorso si è registrata una nuova “variante” al fenomeno, con l’esclusione di qualsiasi presunta implicazione di forze dell’ordine, bensì con una narrazione altrettanto credibile per una malcapitata che è stata contattata immancabilmente sull’utenza telefonica fissa da un uomo che le ha riferito di essere il direttore dell’ufficio postale, incaricato di recuperare una somma di denaro a garanzia di un debito contratto dalla figlia (che poco prima era uscita dall’abitazione della donna) e che avrebbe inviato a breve un suo delegato a ritirare soldi o monili. E così è stato, nel giro di pochi minuti si è presentato un altro uomo che le ha portato via tutto, compresa la fede nuziale, dileguandosi fisicamente ma stavolta lasciando una traccia, perché una telecamera di video sorveglianza piazzata nelle vicinanze del luogo del colpo potrebbe aver ripreso in faccia il lestofante, con le immagini al vaglio dei carabinieri a cui si sono rivolti i familiari della vittima.
Magari è la volta buona per cominciare ad assicurare qualcuno di questi alla giustizia, così come accaduto a Matera negli ultimi mesi dove in quattro sono stati arrestati in due distinte operazioni mirate proprio a debellare questa pratica odiosa che non risparmia anche le persone più accorte, perché ingannate da chi dimostra di sapere tanto (forse troppo) della situazione personale e familiare messa nel mirino da veri e propri malviventi senza scrupoli. 

Red. 

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0469s.