08/06/2024 22:17:50

Costruttori di unità

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,22-30)
In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni». Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito. Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa. In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro». 


Siamo alle solite, Gesù deve difendersi da chi lo calunnia. Generalmente in casi come questi siamo soliti rispondere in modi poco appropriati... Gesù con una lucidità e logica disarmanti, propria di chi sa bene cosa fa e perché, risponde con i suoi esempi semplici! 
Parla di divisioni, ribellioni: parole che non danno spazio ad un senso di unità, fortezza, coesione! Con questi ultimi tre ingredienti si costruiscono famiglie, comunità, popolazioni che insieme possono sconfiggere il male! Questo male fatto di allontanamenti, chiusure e pregiudizi! 
Quanto di questo è vero nelle nostre realtà? Dobbiamo essere protagonisti ed esempi di costruttori di unità! Lungo il cammino della vita possiamo commettere errori, ma il Signore ci promette il perdono per i cuori pentiti che si avvicinano a lui!

da Animatori Salesiani

(Luceraweb – Riproduzione riservata)

Condividi con:

0,0156s.